Operazione da 3 miliardi di euro, colossi dei videogiochi si uniscono

I colossi dei videogiochi hanno deciso di unirsi per una particolare situazione. L’operazione raggiunge la cifra di 3 miliardi di euro 

videogiochi
i colossi dei videogiochi insieme per una mossa ben precisa (fonte pixabay)

Un’operazione mastodontica da parte dei big dei videogiochi, diretta verso un futuro niente male. Nell’appuntamento di oggi vogliamo parlare di un dettaglio molto interessante che sta prendendo forma. L’annuncio che viene pubblicato parla chiaro, si tratta di una grandissima operazione di acquisto. Tuttavia si tratta di una manovra di acquisto alquanto particolare.

Solitamente siamo abituati a vedere che, una volta diventati proprietari, si attua anche un piano di rimodulazione del progetto e di ridefinire dell’obiettivo. In questo caso invece è tutta un’altra storia. Difatti, sia il CEO che il team di sviluppo, hanno espresso chiaramente il loro obiettivo. Per adesso al centro dell’interesse c’è solo la campagna di acquisizione.

Ecco la decisione dei big del mondo dei videogiochi

videogiochi
i colossi dei videogiochi insieme per una mossa ben precisa (fonte kotaku.com)

Al centro dell’attenzione c’è l’azienda proprietaria di tantissimi giochi da tavola di nome Asmodee. Ticket to Ride, Catan, Pandemic, 7 Wonders, Exploding Kittens, Fantasy Flight e tanti altri sono i titoli sotto la compagnia. Insomma i giochi più importanti e caratteristici fanno proprio parte del mondo di Asmodee. 2,75 miliardi di euro (3,1 miliardi di dollari), questa l’offerta sul piatto che fa capire l’importanza e la portata dell’azione D’acquisto. “Continuerà ad operare come prima della transazione, senza alcuna riorganizzazione guidata dalla transazione”.

Parole semplici e dirette quelle riportate dalla compagnia, ma che fanno ben capire l’obiettivo della la stessa. Una massiccia manovra di acquisizione che punta ad Asmodee da parte dell’Embracer Group. Si tratta di un insieme di aziende come Gearbox, THQ Nordic e Deep Silver. Dobbiamo anche ricordarci che veniamo da un periodo storico alquanto importante e particolare.

Leggi anche -> The Last of Us, i mostri scartati dal gioco sono un incubo – FOTO

Leggi anche -> Gravissimo lutto nel mondo dei videogioco, scompare un mito

Questo ha segnato anche l’industria dei giochi da tavola, e il colosso Asmodee non è sicuramente da meno. Soprattutto dal punto di vista dei trasporti. Se tutto va per il meglio, e tutto procede secondo i piani, l’obiettivo è quello di chiudere entro la prima metà solare dell’anno 2022. Vista l’importanza degli incredibili nomi coinvolti, l’operazione darà sicuramente i suoi frutti.