Queste (orribili) camicie usate all’asta raccontano un po’ di storia dei videogiochi

Uno sviluppatore di videogiochi sta vendendo alcune delle sue camicie usate. Il design è particolarmente strano, e il motivo pure.

Quello dei videogiochi è senza dubbio un settore molto strano, con tante personalità particolari e uniche. Parliamo infatti di un ambiente che è fatto di persone che devono, per mestiere e per passione, osare continuamente, spingere i limiti e andare là dove nessuno è mai andato prima. Da questo punto di vista, come tante altre industrie creative, molti degli individui che sono ai vertici e che respirano, vivono e portano cambiamenti ed innovazione hanno certamente un carattere… unico. Tra gli eccentrici protagonisti del settore videoludico c’è senza dubbio Randy Pitchford.

Queste (orribili) camicie usate all'asta raccontano un po' di storia dei videogiochi
Queste (orribili) camicie usate all’asta raccontano un po’ di storia dei videogiochi

Il suo nome è dietro alla fondazione di uno studio importante come Gearbox, che negli anni hanno fatto la storia. Si pensi ad Halo Combat Evolved, Duke Nukem Forever, diversi capitoli di Brothers in Arms, e tutta la saga di Borderlands. Man mano lo studio si è fatto un nome di primo ordine, e con lui anche Pitchford, che da sviluppatore è diventato CEO di Gearbox e poi anche presidente della Gerabox Entertainment Company. Non solo.

 

Per tutta la sua vita, oltre a patrocinare titoli interessanti ed FPS di qualità, Randy Pitchford è conosciuto per due altre caratteristiche uniche. E’ un appassionato di magia, e da sempre continua a studiare e praticare questa passione. anche acquistando attività e strumenti per migliorare le sue capacità di illusionista. E soprattutto indossa delle camicie particolarmente discutibili, è sembra quasi voler peggiorare di volta in volta con il loro design, di evento in evento, usando sempre di più. Pitchford è un mezzo meme all’interno della community di videogiocatori proprio per le sue scelte in fatto di abbigliamento.

Camicie Gearbox asta
Camicie Gearbox asta

Ebbene oggi quelle camicie possono essere vostre. Avete capito bene, Pitchford ha deciso di vendere le più famose delle sue camicie usate, dal design orribile, a prezzi piuttosto importanti. Le camicie in questione però, bisogna dirlo, sono dei piccoli cimeli del mondo dei videogiochi. Ad esempio la camicia di quando Potchford stava per presentare Borderlands 3 al PAX, e non riuscì a mostare NULLA per problemi tecnici, è senza dubbio molto particolare. E anche molto, molto, molto sudata. Nonché molto costosa. Si parla di oltre 3-400 dollari. Non è però voglia di cambiare vestiario o avidità. Come si legge sul sito dell’asta, infatti, gli introiti andranno in beneficenza. A chi? Non è specificato. Perché vendere camicie usate ed orrende? Non si sa. Dovreste prenderle? Avete già la risposta. Vi ricordiamo che Elden Ring ha vinto una classifica molto strana, e che Ubisoft ha promesso a tutti i giocatori ben 4 bonus.