Ospiti orribili dei videogiochi per cena: sono peggio dei vostri parenti!

Questo articolo è dedicato a tutti quelli che pensano di avere ragione a voler schivare a tutti i costi i pranzi e le cene di Natale. Ci siamo infatti divertiti a mettere insieme una lista dei peggiori invitati a un evento di famiglia tra i protagonisti e i gregari dei videogiochi più famosi.

Vi siete mai ritrovati a pensare che la zia che puntualmente vi fa il terzo grado vestita in maniera improponibile e continuamente pronta a pizzicarvi le guance per dirvi quanto siete carini ricordi in qualche modo l’imponente quanto malvagia Lady Dimitrescu? O magari vostro nonno è rigido al punto da prendersela con vostro padre o vostra madre in un modo che vi fa temere potrebbe immediatamente tirare fuori gli zoccoletti di legno e trasformarsi in Heihachi Mishima?

peggiori famiglie videogiochi
La famiglia Baker (videogiochi.com)

Per tutti quelli che sono convinti che la propria famiglia potrebbe ricordare più da vicino i componenti della famiglia Baker di Resident Evil 7 o magari quella simpatica accozzaglia di esseri umani della famiglia De Santa di GTA più che a quella del Mulino Bianco ecco un po’ di personaggi con cui non vorreste condividere neanche il cestino del pane. Giocate anche voi al gioco delle somiglianze.

Famiglie disfunzionali cercasi

Partiamo da un presupposto: nessuna famiglia è perfetta. Anche quella del vostro migliore amico in cui tutti si salutano con il bacino sulla guancia e sembra sempre che splenda il sole molto probabilmente nasconde qualche segreto un po’ truce. Magari di certo non si tratta di una strage con i cadaveri nascosti nel congelatore della cantina ma non esiste sul pianeta che due esseri umani tenuti vicini non arrivino prima o poi a litigare.

peggiori famiglie videogiochi natale
Samara (videogiochi.com)

Ed è molto spesso proprio ai rapporti disfunzionali che potrebbero crearsi nella realtà di tutti i giorni che i team di sviluppo si ispirano per creare le loro realtà alternative. Oltre alla famiglia Baker di Resident Evil 7 Biohazard di cui abbiamo accennato prima, che nessuno vorrebbe invitare a cena visto che è difficile trovare al banco frigo frattaglie di essere umano da fare saltate in padella con i cavoletti di Bruxelles, un’altra famiglia messa insieme e tenuta solo con lo scotch è sicuramente la famiglia Ryan protagonista di BioShock. Immaginate che cosa possa significare essere a tavola con Andrew Ryan e contemporaneamente invitare Jack, sapendo che il primo ha esplicitamente detto al secondo di non essere stato altro che uno strumento e non un essere umano. Un’altra riunione di famiglia abbastanza complicata potrebbe essere quella di Samara e e le sue tre figlie nel caso in cui la Normandy decidesse di atterrare sul nostro pianeta. Il rapporto che il personaggio azzurro di Mass Effect ha con le sue figlie viene gestito dalle scelte che si fanno giocando: ricordatevi bene quale personaggio avete deciso di tenere in vita nella missione dedicata proprio a Samara per sapere chi invitare e chi non potrà essere presente per impedimenti irrisolvibili.

Le famiglie fai da te

Dopo questa breve carrellata di famiglie biologiche abbastanza complicate vale la pena nominare almeno una famiglia che in realtà è composta da persone che non condividono legami di sangue diretti. Stiamo parlando di quella che viene comunemente chiamata gang dei Van Der Linde che trovate dentro quel piccolo scrigno che è Red Dead Redemption prodotto da Rockstar Games. Le dinamiche che il capo branco Dutch innesca e il fatto che John debba poi dare la caccia a quella che una volta era la sua famiglia è di certo il preambolo ideale per una partita a tombola con roulette russa. Non lamentatevi più se i vostri cugini vi tirano i gusci vuoti delle noci da sotto il tavolo: almeno non sono revolverate.