Un nome per il piccolo ippopotamo nato al parco delle Cornelle – VIDEO

È nato da 3 settimane e già è un “piccolo gigante”. Con 80 chili di peso, il cucciolo di ippopotamo nato al parco delle Cornelle è in cerca di un nome

Ippopotamo parco Le Cornelle
Ippopotamo parco Le Cornelle, il contest per scegliere il nome (pixabay)

Stando a quanto spiegato da Leonardo Delfini, responsabile marketing del Parco Faunistico “Le Cornelle”, fino al 7 giugno si può dare un aiuto per la scelta del nome da dare al cucciolo di ippopotamo nato appunto al parco. Il tutto in un post sulla pagina dedicata. Nella giornata di domani, si decidono invece i 3 nomi selezionati per la scelta finale del nome. I fan possono poi votare con un Like, aiutando così a scegliere il vincitore. Chi ottiene questo merito viene come premio un biglietto d’ingresso omaggio fruibile entro l’anno.

Al Parco Faunistico “Le Cornelle”, nella Bergamasca, è apparso un bel fiocco azzurro da ben “80 chili”. Lo scorso 13 maggio è nato un ippopotamo da mamma Oboe e papà Nino. Con la nascita del cucciolo, attualmente sono 4 gli animali di questa specie presenti nell’area verde. Il lieto evento è stato annunciato dallo stesso staff del parco mediante un post sui propri canali social. Poi è arrivata la decisione di creare anche questo particolare contest con il quale i visitatori e gli appassionati sono invitati a suggerire il nome da assegnare al piccolo arrivato, che pesa già 80 kg.

Il nome per l’ippopotamo nato al parco delle Cornelle

Ippopotamo parco Le Cornelle
Ippopotamo parco Le Cornelle, il contest per scegliere il nome (pixabay)

Intanto, attendendo di scoprire quale sia il nome vincitore, sono già migliaia le proposte degli appassionati. Ad esempio, una ragazza di nome Stefania suggerisce il nome Ipparco, dato che si tratta di un ippopotamo nato nel parco. Ed ancora, un ragazzo di nome Paolo, suggerisce Gabriel perché se la mamma si chiama Oboe lui deve chiamarsi così in omaggio al brano di Ennio Morricone. Una ragazza di nome Erika propone Brembo, legandosi al nome del fiume dato che l’ippopotamo non è altro che un cavallo di fiume. Nomi curiosi ed originali che dimostrano l’attenzione verso il piccolo gigante.

Il cucciolo, per quanto riguarda il suo stato di salute, è costantemente monitorato dai veterinari e sta bene vivendo in simbiosi con la sua mamma. Infatti, è costantemente al suo seguito e si attacca alle sue mammelle persino sott’acqua. Ovviamente, per motivi di sicurezza, il papà è stato integrato in un secondo momento ma ora si trovano insieme nella parte alta del Parco e sono visibili tutto il giorno. Tutti i giorni, con ingressi contingentati ed obbligo di acquisto dei biglietti online nei giorni festivi e nel fine settimana, l’oasi faunistica è aperta al pubblico. In basso è possibile vedere il video del piccolo ippopotamo del parco.

Leggi anche -> Cambio di veste per Fortnite: cosa serve per giocare su PC

Leggi anche -> La nuova patch di COD Warzone non apporta solo migliorie

LINK UTILI

PS5 con lettore
PS5 con lettore (Screenshot YouTube)