Playstation è preoccupata, utenti giocano troppe poche ore: il piano

L’ultimo report finanziario pubblicato da Sony PlayStation mostra una flessione nel numero delle ore che i giocatori passano sulla console sia nella sua incarnazione PS4 sia su PS5. Ma la società ha già un piano.

I numeri, che ovviamente vanno confrontati con quelli dell’anno scorso per i quali comunque va fatta una certa tara dovuta alla situazione in cui ci trovavamo dodici mesi fa, non possono essere letti in nessuna altra maniera.

Playstation è preoccupata, utenti giocani troppe poche ore il piano
Playstation è preoccupata, utenti giocani troppe poche ore il piano (foto: Sony)

Rispetto al 2021, c’è un 15% di ore giocate in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. In particolare i numeri si sono ridotti tra aprile e maggio per poi risalire leggermente proprio nel mese di giugno ma facendo segnare comunque un decremento del 10% rispetto allo stesso mese del 2021.

Anche la società ammette candidamente che i numeri sono dovuti alle minori restrizioni da covid ma dichiara già di voler lavorare per far crescere nuovamente il tempo che giocatori e le giocatrici passano sulle console PlayStation.

Sony PlayStation alla caccia delle ore di gioco perdute

Che il biennio 2020-2021 sia stato un periodo molto particolare soprattutto per l’industria tecnologica è fuori discussione. Stiamo ancora cercando di tornare a regime con il numero di console PlayStation di nuova generazione disponibili. I servizi di streaming sono letteralmente esplosi e con loro è aumentato il numero generale di utenti che trovano nell’intrattenimento elettronico una valvola di sfogo.

Playstation è preoccupata, utenti giocani troppe poche ore il piano
Playstation è preoccupata, utenti giocani troppe poche ore il piano (foto: youtube)

Ma, ora che la pandemia nonostante qualche recrudescenza sembra sotto controllo, è chiaro che le persone cercano di uscire di più. E quindi trascorrono meno tempo a giocare. Questo significa per le società che rispetto ai numeri da capogiro degli anni precedenti ora tocca fare i conti con le immancabili flessioni.

Per quello che riguarda Sony, non c’è nessuna nota di panico ma solo la registrazione che gli utenti PlayStation giocano un 15% di ore in meno rispetto all’anno scorso. Ma giustificare la flessione con le restrizioni eliminate non sarebbe saggio.

Ed è per questo che Sony, con alcune dichiarazioni ufficiali ha già chiarito che sta pensando a come riportare i giocatori e le giocatrici con il pad in mano. Al centro delle operazioni ci sono sostanzialmente due attività che la società ha intenzione di portare avanti in maniera massiccia. Da una parte, ed è ovvio, aumentare la quantità di console PlayStation 5 disponibili e dall’altra promuovere ancora più massicciamente il nuovo servizio PS Plus. Questo significa che, oltre a ciò che sappiamo già di come sarà il nuovo servizio in abbonamento, possiamo ragionevolmente aspettarci novità ulteriori nei prossimi mesi.