Return to Monkey Island sarà molto più facile dei precedenti

Novità riguardo a Return to Monkey Island e la difficoltà del gioco stesso. Si vocifera che sia molto più facile dei titoli precedenti  

Nel corso di un’intervista sono stati rilasciati ulteriori dettagli riguardo videogiochi che sta facendo chiacchierare la community di videogiocatori. Si tratta di parole pronunciate proprio dai creatori di Return to Monkey Island, Dave Grossman e Ron Gilbert. Sono stati proprio questi ultimi ad offrire agli appassionati dei succulenti dettagli su ciò che riguarda il titolo in questione.

Return to Monkey Island più facile degli altri
Return to Monkey Island più facile degli altri (fonte returntomonkeyisland)

E così scopriamo che il sequel di Monkey Island non è altro che un ulteriore gioco abbastanza simile al precedente, ma con alcune differenze. Infatti, in base a quanto afferma Grossman, diverse sono le principali novità che gli sviluppatori stanno preparando per i giocatori. Si tratta di un sistema di suggerimenti insieme ad una modalità casuale. Gli sviluppatori del titolo, compreso Trek To Yomi, si sono resi protagonisti di una particolare azione nei confronti di Sonic.

Ecco come sarà Return to Monkey Island

L’aggiornamento di Weird West non ha di certo deluso i giocatori. Ma ora è il turno di Return to Monkey Island. Il secondo capitolo di un gioco di avventura classico reso famoso anche per la presenza di enigmi da risolvere molto difficili e che davano la voglia ai giocatori di dare sempre il proprio meglio. Un qualcosa che spingeva i vari utenti a sfruttare al massimo la logica, andando alla ricerca di elementi nascosti nelle varie scene. Ricordiamo che Monkey Island 2 uscì bene 31 anni fa. Ed è per questo motivo che oggi le aspettative sono cambiate notevolmente, cosa che più volte ha fatto cambiare idea a Gilbert.

Return to Monkey Island più facile degli altri
Return to Monkey Island più facile degli altri (fonte returntomonkeyisland)

È lui stesso infatti ad affermare che, durante gli anni ’90, le aspettative dei giocatori erano quelle di restare bloccati all’interno di enigmi molto difficili. Per loro era una vera e propria sfida, in quanto non potevano utilizzare il web per trovare una soluzione, cosa che oggi è invece all’ordine del giorno. Ed è proprio per evitare che tutto ciò accada che, all’interno del sequel di Monkey Island, sarà presente un sistema di suggerimenti realizzato per trovare un senso compiuto “nella fantasia”.

Un progetto a dir poco sensazionale che rende ancora di più impazienti i giocatori. Un titolo che sarà reso disponibile durante gli ultimi mesi di questo 2022. O quantomeno è quello che si dice, sperando che non arrivino rinvii.