Le vendite di RTX 30X anti scalpers: l’ingegno degli utenti eBay

Gli scalpers sono da sempre una piaga del mercato che rende l’acquisto di prodotti del settore tech e non. Oggi parliamo di schede video della serie RTX 30X e di come, su eBay, alcuni abbiano trovato il modo per ottenere una piccola e soddisfacente vendetta.

rtx scalpers
Fonte: “eBay”

Il fenomeno degli scalpers (più noto, magari, col termine “bagarini“, specie nell’ambito della vendita dei biglietti dei concerti) abbraccia il mercato da anni, specie in un ambiente dove è possibile speculare ulteriormente sull’acquisto in massa di schede video per creare potenza di calcolo e fare mining di criptovalute o anche solo rivenderle a prezzo maggiorato puntando sulla poca disponibilità. 

Leggi anche –> The Elder Scrolls VI potrebbe essere annunciato ufficialmente molto presto

Il caso

rtx scalpers
Alcuni utenti di eBay hanno deciso di mettere in vendita delle foto di schede grafiche della nuova serie RTX per ingannare i bot degli scalpers. Fonte: “eBay”

Con l’incedere della pandemia globale, alcune aziende si sono viste costrette a limitare o addirittura interrompere la produzione di beni. Possiamo prendere d’esempio la console PlayStation 5, la cui disponibilità in negozio addirittura fa notizia, ma si parla anche e soprattutto di GPU e, più nello specifico, di schede video di ultima generazione: le RTX della serie 30X. 

Leggi anche –> Ghost Recon Breakpoint continuerà con i contenuti nel 2021

Che si tratti di 3070, 3080 o 3090, a causa della scarsità di prodotti, della crescente richiesta e degli acquisti da parte degli scalpers, reperire una GPU a prezzi che non rasentino il ridicolo è diventato particolarmente complicato. Alcuni utenti di eBay hanno deciso di mettere in atto una piccola, ma soddisfacente, vendetta nei confronti di coloro che fanno uso di bot per acquistare quante più schede possibili in modo da rivenderle a prezzi maggiorati: la vendita di foto.

In molti hanno pubblicato degli annunci su eBay appositamente studiati per ingannare i bot per gli acquisti rapidi, proponendo l’acquisto di FOTO di schede grafiche della serie 30X. Non si tratta, quindi, di annunci-truffa ma di semplici esche che propongono a prezzi convenienti (come ad esempio l’acquisto all’asta a partire da poche centinaia di euro o un acquisto immediato a partire dal prezzo di rivendita di listino o anche meno) delle semplici stampe di foto effettuate a schede come una RTX 3070 e tutto è palese e chiaro fin da subito.

Alcuni annunci sembrano sgrammaticati appositamente. Servono, probabilmente, a confondere eventuali programmi più sofisticati in grado di riconoscere il testo ed evitare l’acquisto. Non si sa quanti bot siano effettivamente stati irretiti da questo metodo ma, sicuramente, ogni vittoria sugli scalpers è un piccolo passo verso un mercato più sano.

LINK UTILI

PS5
Fonte: “store.playstation.com”