Mai vista la Superluna rosa? Quest’anno ce ne sono addirittura due

Il 2021 è l’anno della Superluna rosa. Addirittura sono due gli eventi in cui mostra tutta la sua particolare bellezza, uno ad aprile ed uno a maggio 

Superluna rosa
Superluna rosa, accade sia ad aprile che a maggio (pixabay)

Ecco le parole dell’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project, che ha provato a spiegare in parole povere cosa significhi osservare questo meraviglioso ed inedito fenomeno. “È molto suggestivo osservare il nostro satellite al crepuscolo, ovvero ammirare la Luna piena che sorge al calar del Sole, in direzione opposta alla nostra stella.”

All’alba del 27 aprile è apparsa la prima Superluna rosa del 2021. È questo un fenomeno in cui la luna si è mostrata in tutta la sua bellezza. Piena, di colore rosa e più grande del 7%, un momento che è stato immortalato da diversi appassionati affascianti. Ma se l’avete persa non temete, la superluna di aprile non sarà la prima, in quanto un fenomeno del genere accade anche nel mese di maggio.

Leggi anche -> Su Zelda: Breath of the Wild raggiungete la cima della casa di Link: c’è un dettaglio

Le due Superluna rosa di quest’anno

Superluna rosa
Superluna rosa, accade sia ad aprile che a maggio (pixabay)

L’astrofisico Gianluca Masi inoltre continua dicendo che quando il satellite è alto in cielo, si trova isolato nel vuoto apparente dello spazio, senza la vicinanza di altri elementi con i quali confrontare le dimensioni. Perciò la superluna non è altro che una Luna piena, data da una distanza minore tra la terra e se stessa. La Luna rosa ha una distanza di 361.184 km dalla Terra, A differenza dei 385.000 km soliti. In questo modo risulta essere più vicina e quindi appare più grande e luminosa. Nonostante ciò è necessario sapere che le dimensioni della Luna restano le stesse anche se, secondo l’occhio umano, questa appare più grande.

Leggi anche -> L’aggiornamento di Fortnite 16.30 per Neymar JR: server offline per il grande evento

Una precisazione degna di nota è che la luce residua del crepuscolo permette di godere anche della visione del contesto terrestre circostante. In piena notte il bagliore della Luna piena è tale che tutto il resto scompare. Inoltre quando è all’orizzonte mentre sorge o tramonta abbiamo l’illusione che sia più grande perché, data la posizione in linea con gli elementi terrestri in primo piano, propone al cervello quasi un paragone dimensionale. Un riflesso incondizionato che ne esalta la grandezza. Incredibile vero?

LINK UTILI

Ps5 con lettore
Ps5 con lettore (screenshot YouTube)