The Last of Us, Naughty Dog rinvia il progetto: comunicato ufficiale

Per tutti i fan di The Last of Us prodotto da Naughty Dog ci sono notizie purtroppo non del tutto positive riguardo questo nuovo progetto.

A quanto pare nonostante infatti il lavoro vada alla grande, HBO ha confermato che la serie tv non arriverà entro la fine di quest’anno e molto probabilmente dovremo aspettare la metà dell’anno prossimo. Non ci sono spiegazioni accessorie e l’informazione è stata diffusa durante un’intervista fatta a Casey Bloys, Chief Content Officer proprio di HBO e HBO Max.

The Last of Us, Naughty Dog rinvia il progetto
The Last of Us, Naughty Dog rinvia il progetto (foto: PlayStation)

Nella stessa intervista con cui Bloys ha gettato su tutti i fan di Ellie e Joel acqua gelida, si rintracciano però alcuni spunti positivi che riguardano in particolare la qualità di quello che sta venendo fuori. E tra le cose che il CCO di HBO ha voluto sottolineare è che non si tratta di un nuovo Game of Thrones.

The Last of Us, per il progetto Naughty Dog occorrerà aspettare

C’eravamo tutti convinti che avremmo potuto vedere i primi episodi della serie TV che porta sul piccolo schermo l’opera d’arte di Naughty Dog entro la fine del 2022. Addirittura alcuni aggiornamenti ai curricula di chi sta lavorando a questa serie TV avevano corroborato questa ipotesi che però adesso viene assolutamente smentita direttamente da una fonte ufficiale di HBO.

Leggi anche -> Playstation sta comprando delle foreste per un suo videogioco

The Last of Us, Naughty Dog rinvia il progetto
The Last of Us, Naughty Dog rinvia il progetto (foto: HBO)

Intervistato dai colleghi della testata specializzata Deadline, Casey Bloys Chief Content Officer di HBO e HBO Max ha infatti chiarito che “non andrà in onda nel 2022. Stanno ancora girando in Canada. Immagino che la vedrete nel 2023”. La consolazione è che a quanto pare la produzione sta andando avanti anche se, nel momento in cui il boss di Naughty Dog Druckmann aveva annunciato di aver terminato il proprio lavoro sulla serie, speravamo si fosse a un punto più avanzato nella produzione.

Leggi anche -> Netflix annuncia nuovo film che fa impazzire i videogiocatori

E invece a quanto pare dovremo aspettare l’anno prossimo per vedere Joel e Ellie battersi per la sopravvivenza anche della propria umanità in un mondo piegato da un terribile virus. E parlando anche poi delle dimensioni della serie, il Chief Content Officer di HBO ha voluto chiudere la questione Game of Thrones affermando che “non c’è un prossimo Game Of Thrones” sottolineando quindi che la casa di produzione non cerca a tutti i costi sempre di superarsi ma invece di creare contenuti che possano piacere.