Playstation sta comprando delle foreste per un suo videogioco

PlayStation ha deciso di portare nella vita reale il suo prossimo grande videogioco piantando letteralmente foreste in giro per il mondo.

Si tratta di una operazione di marketing che per una volta forse non avrà un impatto completamente negativo sull’ambiente. E che rientra anche negli impegni che Sony ha preso e che puntano ad arrivare a un’impronta zero entro il 2050. E per farlo hanno anche bisogno dei loro giocatori.

Playstation sta comprando delle foreste per un suo videogioco
Playstation sta comprando delle foreste per un suo videogioco (foto: youtube)

E se vi state chiedendo quale videogioco possa beneficiare di un lancio a base di alberi, è esattamente quello che pensate: Horizon Forbidden West. A quanto pare infatti PlayStation ha deciso di costruire intorno al mondo le “Foreste di Aloy”. Il rapporto tra il mondo di Horizon Forbidden West e il nostro mondo sarà quindi molto stretto ed evidente nel momento in cui cominceremo a giocare davvero e a raggranellare trofei. Perché nell’ambito del cosiddetto progetto Play and Plant, chi gioca nei panni di Aloy potrà aiutare a salvare il pianeta. O almeno a provarci.

PlayStation e il futuro a impatto Zero

L’annuncio è arrivato direttamente dal sito ufficiale dedicato al gioco all’interno dello hub PlayStation. PlayStation ha infatti stipulato una partnership con alcuni progetti negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Francia, in Germania, in Canada e in Nuova Zelanda con il supporto di Play4Forests, un progetto sostenuto anche dalle Nazioni Unite. Nucleo di questo progetto che Sony sta creando intorno a Horizon Forbidden West sono proprio i giocatori.

Leggi anche -> Netflix annuncia nuovo film che fa impazzire i videogiocatori

Playstation sta comprando delle foreste per un suo videogioco
Playstation sta comprando delle foreste per un suo videogioco (foto: Sony)

Giocando nei panni di Aloy nel mondo post-apocalittico di Horizon Forbidden West e sbloccando il trofeo Reached the Daunt entro il 25 marzo sbloccherete anche un albero per un totale di 288mila alberi da piantare. In particolare gli alberi che i giocatori doneranno semplicemente giocando andranno in Wisconsin, California e Florida dove sono state individuate tre aree particolarmente importanti dal punto di vista della conservazione della biodiversità animale e vegetale.

Leggi anche -> Papà di Evangelion crea i propri Avengers, ma con i Kaiju

Ma abbiamo parlato di progetti in tutto il mondo. Per esempio in Francia Sony ha stretto una partnership con MyTree e di nuovo verranno piantati 10mila alberi-trofeo, uno ogni 5 giocatori che sbloccheranno i trofei Reached the Daunt. In Nuova Zelanda nella città di Auckland è stata invece creata una opera d’arte di street art e Sony ha promesso di piantare un albero per ogni volta che l’opera d’arte, realizzata dall’artista Flox, verrà diffusa attraverso i social per un totale di altri 1000 alberi. In Germania dalla collaborazione con Schutzgemeinschaft Deutscher Wald arriveranno 5000 nuovi alberi, uno per ogni volta che via Twitter verrà condiviso un trofeo utilizzando l’hashtag #AloysWald.