The Witcher 3: CD Projekt RED spiega la scelta sui bonus Xbox One

Una tendenza sempre più diffusa nel mondo dei videogiochi è quella dei contenuti in esclusiva: che sia temporanea o permanente, sui DLC o sul gioco intero, l'esclusività è certamente il pane del giocatore che ha scelto una piattaforma piuttosto che un'altra e quando si parla di titoli come The Witcher 3 quest'argomento può diventare davvero caldo.
CD Projekt RED ha infatti annunciato alcuni bonus esclusivi per la Collector Edition su Xbox One, scatenando gli animi dei fedelissimi giocatori PC i quali hanno addirittura dichiarato di essersi sentiti "traditi" da CDPR.

Nonostante a conti fatti si tratti di due mazzi di carte del gioco di Gwent e una mappa del mondo di gioco, i ragazzi di CD Projekt RED hanno voluto dire la loro sul perché di questa scelta:

"Qui a CD Projekt RED mettiamo sempre i giocatori al primo posto. Le nostre versioni PC non hanno DRM, facciamo grandi sforzi per rendere disponibili i titoli nelle edizioni più complete possibili (standard o Collector che siano) e pubblichiamo lo stesso gioco per tutti, indipendentemente dalla versione o dalla piattaforma per la quale lo si compra. Inoltre, avevamo promesso di non dare nessun DLC in esclusiva, né per piattaforma né ai rivenditori, e manterremo questa promessa: niente è cambiato e niente cambierà al riguardo.

Non fraintendetemi, capisco che questi oggetti aggiuntivi possono essere desiderati dai fan che giocheranno The Witcher su altre piattaforme; tuttavia, proprio perché non offriamo nessun DLC in esclusiva, dobbiamo trovare altri modi di supportare i nostri partner. Stiamo anche fornendo dei bonus pre-ordine per alcuni rivenditori in tutto il mondo, inclusi fumetti, poster, cover in metallo o medaglioni a tema The Witcher, ma non abbiamo ricevuto nessuna lamentela su questi.

Abbiamo bisogno del supporto dei partner per rendere il nostro gioco visibile a livello mondiale. Questo speriamo dovrebbe tradursi in vendite migliori, che di conseguenza ci permetterebbe di fare quello che abbiamo fatto negli ultimi dieci anni, ovvero reinvestire questi capitali per creare giochi di ruolo ancora migliori, sempre rimanendo fedeli ai nostri valori.

Se dunque pensate ancora che i due mazzi di carte del card game Gwent e la mappa del mondo di gioco in esclusiva per la Collector Edition su Xbox One significano tradire i nostri valori e non mantenere le nostre promesse, beh ne saremmo rattristati, ma la decisione finale spetta a voi.

Detto questo, spero che ciò che offriamo sia unico e che quindi ci venga almeno concesso il beneficio del dubbio. Abbiamo ancora moltissime cose da annunciare per The Witcher 3: Wild Hunt nei prossimi mesi e vi prometto che non rimarrete delusi (e no, nessun'altra esclusiva!)".

E voi? Pensate che questi bonus possano fare la differenza e convince un utente a prenderlo su una piattaforma piuttosto che un altra (sempre considerando le possieda!)?

Nel frattempo vi ricordiamo che The Witcher 3: Wild Hunt arriverà il 24 febbraio 2015 su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Fonte: DSOgaming

Leave a reply