TikTok, dopo le accuse cambia tutto: cosa sarà vietato

Dopo le pesanti accuse cambia tutto per TikTok. L’applicazione ha deciso di vietare una pratica: cosa cambia a breve per tutta l’utenza.

Il social network più utilizzato al mondo ormai è TikTok. La creatura di ByteDance però è costantemente al centro delle critiche. Stavolta un’importante modifica sta per colpire l’applicazione. Andiamo a vedere di cosa si tratta e perché è una novità assoluta per alcuni creatori di contenuti.

TikTok accuse
Cosa cambia a breve sull’applicazione – Videogiochi.com

In queste ore TikTok ha annunciato una grande novità. Il social network di ByteDance in questo periodo ha fatto un aggiornamento delle linee guida della community. L’obiettivo è chiarire meglio quali contenuti potrebbero essere bloccati dalle attività di moderazione. In queste ore il colosso cinese ha voluto dichiarare guerra ai deep fake, un problema che attanaglia da diversi anni i vari social network. L’annuncio è arrivato attraverso un avviso di Shou Zi Chew, CEO della popolare applicazione.

Queste modifiche sono arrivate dopo che ByteDance ha consultato 100 organizzazioni nel mondo. Gran parte delle linee guida sono rimaste invariate. Gli utenti quindi non potranno fare disinformazione, promozione politica a pagamento, contenuti che violano il copyright, spam, incitazione alla violenza e all’odio. Nel mirino ovviamente troviamo anche molestie, bullismo, sfruttamento sessuale, nudità, challenge e altre attività pericolose. Scopriamo quindi cosa cambierà a breve.

TikTok, vietati anche i deep fake: tutte le novità per l’utenza

Sono diverse le novità in arrivo con la modifica delle linee guida dell’applicazione. La principale però è il divieto per i media sintetici e manipolati, ovvero per i deepfake. Quindi adesso gli utenti non potranno pubblicare video generati dall’intelligenza artificiale che appunto contengono avatar che riprendono personaggi famosi.

TikTok accuse
Cosa cambia per tutti gli utenti del social network di ByteDance – Videogiochi.com

Saranno consentiti solamente deepfake di personaggi pubblici (funzionari del governo, politici, leader aziendali e celebrità), ma a patto che il contenuto del video rispetti le restanti linee guida. TikTok ha deciso di pronunciarsi anche per quanto riguarda il falso coinvolgimento. Adesso il social vieta la vendita di servizi che tentano di aumentare artificialmente il numero di follower o i mi piace.

TikTok farà entrare in vigore le nuove linee guida dal prossimo 21 aprile. Sul sito ufficiale del social, il CEO Shou Zi Chew ha pubblicato un video. Al suo interno l’uomo spiega che a breve il social potrebbe scomparire per tutti gli utenti americani. Shou Zi Chew non ha chiesto un parere al Congresso americano, piuttosto ha chiesto agli utenti di scrivere nei commenti perché gli Usa non devono bandire TikTok. Nei prossimi giorni il CEO del Social testimonierà domani davanti alla Commissione Energia e Commercio.

Impostazioni privacy