Ubisoft ha appena chiuso un amato videogioco, è ufficiale

Ubisoft ha annunciato ufficialmente di aver staccato la spina ad un altro dei suoi giochi. Siamo nel pieno di quella che può essere definita una potatura dei rami che il publisher francese considera secchi.

Solo che, a leggere i commenti che si stanno ammonticchiando sotto il messaggio che l’account ufficiale del gioco ormai pronto ad incontrare il suo digitale creatore ha diffuso, gli stessi giocatori sono stati totalmente presi alla sprovvista.

Ubisoft ha appena chiuso un amato videogioco, è ufficiale
Ubisoft ha appena chiuso un amato videogioco, è ufficiale (foto: Ubisost)

Il gioco su cui è caduta la mannaia di Ubisoft è infatti Ghost Recon Breakpoint, un titolo su cui in realtà sembrava proprio che il publisher, e developer in questo caso, stava puntando molto con aggiornamenti costanti e addirittura la sperimentale introduzione dei famosi (o famigerati, questione di punti di vista) Quartz: ovvero gli NFT visti da Ubisoft.

Ubisoft stacca la spina a Ghost Recon e la decisione spiazza tutti

Sul social dell’uccellino azzurro l’account ufficiale del gioco Ubisoft ha pubblicato una immagine che contiene il messaggio che possiamo definire di addio: “Innanzitutto, vogliamo semplicemente ringraziarvi per tutto l’affetto e il supporto che avete dato al gioco. Nel corso degli ultimi due anni, abbiamo distribuito oltre 11 aggiornamenti e supportato diverse iniziative uniche. Dalla Ghost Experience, al ritorno degli AI Teammate, fino all’operazione speciale con Sam Fisher; lavorando con gli operatori R6 nella operazione Amber Sky, e da ultimo il nostro progetto “Pianta un albero” abbiamo lavorato sodo per portare contenuti extra dentro Ghost Recon Breakpoint. Gli ultimi quattro mesi hanno segnato l’uscita del nostro ultimo contenuto: la nuova modalità operazione Motherland, tonnellate di nuovi oggetti compresi gli iconici outfit del ventesimo anniversario e gli oggetti Quartz. Continueremo a mantenere i server sia di Ghost Recon Wildlands sia di Ghost Recon Breakpoint e speriamo davvero che continuerete a godervi il gioco e vi divertirete da soli o in co-op con i vostri amici“.

Ubisoft ha appena chiuso un amato videogioco, è ufficiale
Ubisoft ha appena chiuso un amato videogioco, è ufficiale (foto: twitter)

Abbiamo scelto di riportarvi la traduzione di tutto il messaggio perché nel messaggio stesso vengono elencati tutti i principali contenuti che in appena due anni sono arrivati sul gioco. Un segnale che Ubisoft all’inizio e fino a non molto tempo fa voleva a tutti i costi spingere su questa incarnazione dell’universo Tom Clancy. La domanda quindi ora diventa: che cosa è successo? Dall’ account ufficiale Twitter di Ghost Recon non arriva nessuna risposta ai messaggi delusi dei giocatori. Alcuni in particolare si stanno lamentando perché nella mappa di Breakpoint c’è un’isola ancora avvolta nelle nebbie che, senza più aggiornamenti, potrebbe rimanere semplicemente un puntino sulla mappa. E a riprova che ancora non ci abbiamo capito niente degli NFT, c’è anche chi fa notare che ora che il gioco chiude chi ha comprato NFT si trova ad aver buttato i soldi…