VGAWARDS 2022, i vincitori delle 11 categorie: ecco il nostro GOTY – VIDEO

Siamo arrivati alla data fatidica per scoprire quali sono i giochi che si sono portati a casa i premi delle edizioni 2022 dei VGAWARDS.

Il nostro scopo principale non è stato quello di dare un premio fine a se stesso ma di provare a ridare effettivamente la parola ai giocatori e alle giocatrici senza i filtri che necessariamente come giornalisti del settore a volte attiviamo.

Vincitori dei VGAWARDS 2022
Vincitori dei VGAWARDS 2022 (foto Videogiochi.com)

E a tal proposito vogliamo anche ringraziare tutti quelli che si sono presi un momento per votare. Ringraziamo quelli che hanno deciso di nominare i loro giochi preferiti solo in alcune categorie, anche in una sola, e poi tutti quelli che invece hanno deciso di completare tutte le 10 categorie più una e che ci hanno così permesso di avere una panoramica di ciò che ci è piaciuto e di ciò che non ci è piaciuto in questo 2022. Ecco allora i vincitori per le diverse categorie.

VGAWARDS 2022, non solo Game Of The Year

Per la carrellata dei vincitori delle diverse categorie che abbiamo scelto per i nostri personali premi ai videogiochi migliori, e anche ai peggiori, del 2022 cominciamo con la categoria dei titoli action in cui se la vedevano, tra gli altri, The Elden Ring,  Horizon Forbidden West, Bayonetta 3 e God of War Ragnarok: l’esclusiva PlayStation si è portata a casa il premio senza troppo sforzo.

vinctori premi giochi anno
Vincitori dei VGAWARDS 2022 (foto Videogiochi.com)

Mentre molto più agguerrita è stata la lotta tra i migliori picchiaduro dai quali e poi è emerso come miglior titolo The King of Fighters 15 che ha battuto di poco Sifu. Tra gli sparatutto vi è piaciuto e ci è piaciuto Call of Duty Modern Warfare 2 ma vogliamo comunque menzionare Sniper Elite 5 e soprattutto Isonzo. A Plague Tale Requiem si porta a casa il premio nella categoria best narrative, battendo in questo anche God of War Ragnarok.

Ma le avventure di Kratos vincono in quella che qualche messaggio email ha definito una mini console war: la categoria come miglior esclusiva. Nella categoria dei titoli indie, quel sottobosco brulicante di creatività cui ci piace sempre dare spazio, il vincitore è stato Tunic che ha scippato il trono a Citizen Sleeper e a Cult of the Lamb che si sono portati a casa un buon numero di voti. Il miglior strategico è Starship Troopers Terrain Command che batte i due titoli Warhammer e addirittura Victoria 3.

Una categoria che è rimasta in bilico fino alla fine è quella dei titoli sportivi. Nonostante i giochi più conosciuti abbiano ricevuto buoni voti alla fine l’ha spuntata il titolo per Nintendo Switch dedicato allo skateboard: OlliOlli World. Probabilmente è merito anche del fatto che non ci sono loot box. Moss Book 2, uno dei titoli migliori usciti per PlayStation VR, vince nella categoria Technical Excellence per il modo in cui il suo team di sviluppo è riuscito a dare un senso alla presenza della realtà virtuale.

Chiudiamo la carrellata con i due giochi che si sono portati rispettivamente a casa il titolo di GOTY dell’anno e di FOTY dell’anno ovvero il game of the year e il flop of the year. Come gioco dell’anno forse non proprio inaspettatamente anche noi incoroniamo God of War Ragnarok mentre il premio per la peggior esperienza di gioco se lo porta a casa Babylon’s Fall. Questi i vincitori di questa edizione dei VGAWARDS 2022.A partire dal prossimo primo gennaio cominciate a prendere appunti perchè ci ritroviamo qui l’8 dicembre 2023!