Xbox-Activision, FTC porta in tribunale Microsoft: operazione da bloccare

Pare proprio che l’affare tra Xbox e Activision-Blizzard non andrà in porto, la Federal Trade Commission ha appena deliberato contro Microsoft. 

Sono ormai mesi che tutti i giorni si parla dell’enorme operazione imbastita da Microsoft per l’acquisizione di Activision-Blizzard. Un’operazione da ben 69 miliardi di dollari, che punta a portare tantissime IP sotto il controllo diretto del gigante americano. E che Playstation sta cercando di fermare in ogni modo possibile. Al centro della discussione c’è soprattutto una saga importante come Call of Duty, il gioco più famoso del mondo, che finirebbe per essere controllato da Microsoft.

Xbox-Activision
Xbox-Activision, FTC porta in tribunale Microsoft: operazione da bloccare

Ebbele la FTC ha appena deliberato contro questo tipo di operazione. Nel caso in cui l’acquisizione andasse in porto, si legge nel comunicato ufficiale, consentirebbe a Microsoft di sopprimere i concorrenti delle sue console di gioco Xbox e il suo business in rapida crescita dei contenuti in abbonamento e del cloud-gaming. In tal senso l’organo esamina il caso ZeniMax.

FTC blocca Microsoft: Activision-Blizzard non sarà come ZeniMax

In una denuncia pubblicata oggi, la FTC ha sottolineato i precedenti di Microsoft nell’acquisizione e nell’utilizzo di contenuti di gioco di valore per sopprimere la concorrenza delle console rivali, compresa l’acquisizione di ZeniMax, società madre di Bethesda Softworks. Microsoft ha deciso di rendere esclusivi per Microsoft diversi titoli di Bethesda, tra cui Starfield e Redfall, nonostante avesse assicurato alle autorità antitrust europee di non avere alcun incentivo a trattenere i giochi dalle console rivali.

Call of Duty Modern Warfare 2 operatori
Call of Duty Modern Warfare 2 operatori

Microsoft ha già dimostrato che può e vuole trattenere i contenuti dei suoi rivali”, ha dichiarato Holly Vedova, direttore dell’Ufficio della concorrenza della FTC. “Oggi cerchiamo di impedire a Microsoft di acquisire il controllo di un importante studio di videogiochi indipendente e di usarlo per danneggiare la concorrenza in molteplici mercati di gioco dinamici e in rapida crescita“.

La Commissione ha votato a favore della denuncia per 3-1, con il voto contrario del commissario Christine S. Wilson.

Ricordiamo che uno dei giochi più attesi del 2023 non uscirà in versione fisica, e che c’è un trucco orribile per avere tantissimi XP in Pokemon Scarlatto e Violetto.