Xbox sta decidendo quali membri di Activision licenziare e quali no

A quanto pare Xbox sta facendo le sue prime considerazioni sui dipendenti Activision. La società vuole capire chi dovrà continuare a lavorare per l’azienda e chi purtroppo dovrà lasciarla.

Sono molte le voci che circolano dopo una delle più grandi acquisizioni del mondo dei videogiochi, quella di Activision-Blizzard. Per chi non lo sapesse, la cifra che Microsoft ha dovuto impiegare per questa acquisizione è davvero enorme, stimata sui 68 miliardi di dollari. Inoltre anche il ceo di Activision ha deciso di ricevere una bella somma da questa trattativa, facendo intuire quanto Microsoft e di conseguenza Xbox, siano disposti a spendere per avere il team dalla propria parte.

xbox activision
L’unione fa la forza, questa è la politica di Xbox! (Fonte: canale Twitter di Activision)

Solitamente per questo tipo di acquisizioni e di capitali, il passaggio di proprietà non avviene in modo veloce ed automatico. Essendo una transazione colossale, impiegherà un po’ di tempo per risultare definitiva. Infatti l’acquisizione dovrebbe dirsi conclusa entro il 2023, così che Activision-Blizzard entri ufficialmente a far parte della famiglia Xbox.

Xbox e Activision: bisogna decidere chi licenziare

Come detto in precedenza, l’acquisizione di Activision-Blizzard non è ancora completa. Questo però non vuol dire che Microsoft e Xbox non possano avere ancora diritti sulla società. Infatti la Microsoft si è impegnata a pagare, cosa che sicuramente farà, e quindi può far valere le proprie direttive già da adesso, cercando di fare i propri interessi, com’è giusto che sia. Inoltre l’acquisizione ha allertato anche il governo degli USA, che ha iniziato alcune indagini sulla trattativa, cosa che potrebbe teoricamente rallentare alcune decisioni di Microsoft sull’azienda.

Leggi anche -> Playstation regala un gioco, Xbox risponde mettendolo gratis con altri 2 titoli

Cosa cambierà nel Game Pass dopo l’acquisizione di Activision-Blizzard? (Fonte: xbox.com)

Una delle cose principali che Microsoft ha deciso di fare, è sicuramente decidere chi potrà continuare a lavorare per l’azienda e chi dovrà malauguratamente lasciare il posto di lavoro. Questa è una scelta cruciale sia per Xbox che per Activision e da questa dipenderà anche la direzione che l’azienda prenderà in futuro.

Tutto questo è emerso da un’intervista della CNBC a Brad Smith, l’attuale presidente di Microsoft, in cui è stato possibile scoprire cosa ha intenzione di fare la società in merito ai dipendenti Activision. Il dirigente ha espresso la volontà di Xbox di valutare costantemente i risultati dei propri team, in modo da poter migliorare e concentrarsi maggiormente sul livello qualitativo dei videogiochi.

Leggi anche -> Problemi di sicurezza per Bandai Namco, server spenti

Anche se in questi termini questa sembri una frase molto negativa per il benessere dei dipendenti, Brad Smith ha dichiarato che potranno servire al meglio i propri dipendenti se sfrutteranno le giuste opportunità.