Xbox, Phil Spencer: “Console vendute in perdita, 30% ad Apple non ha senso”

Il capo della Xbox, Phil Spencer, ha rilasciato nelle scorse ore numerose dichiarazioni al mensile videoludico The Verge, fra cui alcune parole in merito ai costi relativi alle commissioni. Spencer ha sottolineato come sia più sensato per la stessa Microsoft ma anche per Sony, pagare il 30% di commissioni per pubblicare un gioco sui propri store, rispetto alla stessa commissione da pagare ad Apple o Google per i rispettivi portali app. Il motivo è semplice, solo numeri e soldi: “Ci sono più di un miliardo di cellulari al mondo – ha specificato il capo della divisione videogiochi dell’azienda di Redmond – sono piattaforme di calcolo generali con un’economia di scala molto diversa. Una console, invece, nasce unicamente per giocare ai videogiochi”. Quindi Spencer ha sottolineato come le console vengano vendute ad un prezzo più basso rispetto al loro effettivo costo, cosa che più o meno è risaputa nell’ambiente, soprattutto nel periodo di lancio: “Rispetto agli smartphone, le console sono vendute in perdita. Il nostro modello di business prevede di guadagnare principalmente vendendo giochi e servizi. Sommando tutte le console vendute possiamo arrivare a 200 milioni di pezzi a fine generazione, meno degli smartphone venduti in un solo anno”.

PS5
PS5 (screenshot YouTube)

XBOX, PHIL SPENCER “SI AFFIANCA” AD EPIC GAMES

Secondo il dirigente di Xbox non si possono quindi fare dei paragoni fra i due mercati: “I due modelli di business non possono essere quindi equiparati. Anche se analizziamo l’aspetto dell’apertura e dell’accesso alle piattaforme c’è una grande differenza. Una differenza anche dal punto di vista legale”. Ovviamente sono in molti a domandarsi se sia giusto che uno sviluppatore debba pagare il 30% su ogni transazione economica che passi appunto da Apple e Google, e il buon Spencer ha fatto chiaramente capire la posizione dell’azienda per cui lavora. Il caso è divenuto “esplosivo” con la rimozione di Fortnite dall’App Store, che probabilmente si risolverà solamente davanti ai giudici.

LEGGI ANCHE Xbox Game Pass sarà un’app per la tv: l’annuncio a sorpresa di Spencer