Xbox sviluppa troppi giochi, dirigente rivela: difficile rispettare le uscite

Molto spesso capita che gli sviluppatori, e i publisher, si trovino con line up sguarnite e a dover quindi scegliere finestre di lancio adeguate: assolutamente a quanto pare non è questo il problema di Xbox che invece si troverebbe nella situazione esattamente contraria.

A fare questo commento a margine dell’evento congiunto Xbox e Bethesda è stato Matt Booty, Head di Microsoft Studios. Una uscita interessante e che ha al tempo stesso aperto diverse discussioni sui social. In particolare su reddit dove le sue parole sono state fatte rimbalzare tirando fuori in realtà un po’ di astio.

Xbox sviluppa troppi giochi, dirigente rivela: difficile rispettare le uscite
Xbox sviluppa troppi giochi, dirigente rivela: difficile rispettare le uscite (foto: Xbox)

Xbox avrebbe talmente tanti giochi in sviluppo dai propri team, in particolare quelli di terze parti ma non solo, da trovare difficoltà nell’organizzare le uscite in modo da dare spazio a tutti. È interessante notare come il commento arrivi però durante lo stesso evento che ha permesso ai fan Xbox di dare un’occhiata proprio a quello Starfield e a quel Redfall che sarebbero dovuti arrivare quest’anno e  che invece andranno a infoltire il calendario del 2023.

I problemi di Xbox: troppi giochi e troppi pochi giorni

L’evento congiunto con Bethesda ci ha permesso di vedere in un modo o nell’altro 30 dei nuovi giochi che a partire dalle prossime settimane e per i prossimi 12 mesi usciranno sulla console di Microsoft. Dai titoli indipendenti ai grandi arrivi ce n’è per tutti i gusti e quello che è stato apprezzato da tanti è il fatto che per la prima volta Xbox abbia mostrato molti più trailer in-game che non in-engine, dando ai fan qualcosa di reale.

Xbox sviluppa troppi giochi, dirigente rivela: difficile rispettare le uscite
Xbox sviluppa troppi giochi, dirigente rivela: difficile rispettare le uscite (foto: Youtube)

Molti stanno ancora cercando di digerire la maestosità di Starfield che promette di avere imparato tutte le lezioni possibili e immaginabili dai migliori giochi a cui si ispira e di portare tutto a un livello superiore. Ma c’è stato anche spazio per altri titoli grandi e piccoli: dal pazzesco High On Life al raccapricciante gioco ispirato a Non aprire quella porta fino allo stravagante Pentiment sviluppato da Obsidian. Con tutti questi giochi sviluppati contemporaneamente da diversi team di sviluppo la difficoltà, questo è il commento di Booty, è trovare posto per tutti senza penalizzare il lavoro di nessuno.

Sicuramente, la possibilità di uscire sul Game Pass appena pronti sta trasformando un po’ anche la percezione dei developer nei confronti di quelle famose finestre di uscita preferite che di solito sono accalcate prima del periodo delle feste natalizie e verso l’inizio della primavera: momenti in cui è risaputo i consumatori tendono a spendere di più. Eppure, dovendo creare un po’ di hype, non si può semplicemente premere un pulsante e lasciare che il gioco esca dai cancelli.

Ed è questo il problema dentro Microsoft: una sorta di collo di bottiglia. L’idea che ci siano troppi giochi e che sia difficile organizzare le uscite non ha però sortito l’effetto forse desiderato almeno nel forum dedicato a Xbox Serie X. Su reddit tanti hanno notato come in realtà la lineup futura di Sony PlayStation sia molto più potente e allo stesso tempo qualcuno fa notare che questo dovrebbe essere proprio il lavoro di Booty e che se non è in grado di farlo andrebbe sostituito. Forse non era la reazione che lo stesso Booty si aspettava.