Aquaman 2, un personaggio diventa famosissimo e non è Momoa

James Wan, regista del secondo capitolo della saga con Jason Momoa e dedicata al Signore degli abissi, ha diffuso su Instagram il titolo del nuovo film. La pellicola si chiamerà Aquaman: The Lost Kingdom. E un attimo dopo si è trasformato letteralmente in un trend su Twitter.

Aquaman 2, il titolo trasforma il regista in un trend su Twitter
Aquaman 2, il titolo trasforma il regista in un trend su Twitter (foto: youtube)

La prima cosa che notiamo è che non dovremmo chiamarlo Aquaman 2 perché è dai tempi di Superman che i titoli dei film con i supereroi della DC non hanno più i numeri nei capitoli successivi al primo. Facendo infatti mente locale è facile rendersi conto come a partire da Batman Returns il numero sia sempre stato più spesso abbandonato in favore di un semi sottotitolo esplicativo ed insieme evocativo. Stavolta si parla di un Lost Kingdom, di un regno perduto, e possiamo ragionevolmente supporre che questo regno perduto sia il regno di Atlantide di cui cui Aquaman, Arthur Curry, è difensore e sovrano.

Sul profilo Instagram di James James Wan è apparsa un’immagine con questo titolo e la scritta “Production meeting“. Un segnale inequivocabile che le rotelline si sono messe in moto e che da qualche parte nel prossimo futuro, si parla di dicembre 2022, potremo nuovamente ammirare il fisico statuario di Jason Momoa che brandisce il tridente del potere.

Aquaman: The Lost Kingdom, la marea si alza

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da James Wan (@creepypuppet)

Su Instagram, dove la foto con il titolo del sequel del film postata dal regista ha totalizzato quasi 40 mila cuoricini, la descrizione è stata rapida e concisa “The tide is rising” ovvero “La marea si sta alzando” . L’immagine da Instagram è rapidamente passata a Twitter dove James Wan e #AquamanTheLostKingdom sono diventati trend topic.

Per quello che riguarda la pellicola, a parte questo accenno al titolo, ne sappiamo ancora molto poco. Quello che sappiamo è che il regista è inamovibile su quello che riguarda l’uscita: “Questo film deve uscire sugli schermi più grandi del mondo, e lo studio anche l’ha capito”. E’ chiaro quindi come James Wan non abbia intenzione di accontentarsi di vedere Aquaman: The Lost Kingdom sui servizi di streaming. Il titolo dovrebbe ragionevolmente uscire nel 2022 e, per allora, speriamo di poter tutti andare al cinema con una certa dose di tranquillità e poter accontentare anche il regista.

Quello che occorre aspettare, è che Jason Momoa finisca le riprese dell’altro prossimo film in cui è coinvolto: Dune. Anche in questo caso siamo tutti con le dita incrociate perché la prima e ultima volta in cui qualcuno ha cercato di portare questa epopea sul grande schermo non è andata benissimo. Stavolta le premesse ci sono. E bisogna effettivamente aspettare Momoa dato che queste sono le sue parole entusiaste l’ultima volta che qualcuno gli ha chiesto come andava con il seguito di Aquaman: “la cosa migliore che vi posso dire è che amo questa storia al punto che ho partecipato nella scrittura. Quindi, abbiamo fatto una prima stesura e poi James e l’autore originale David l’hanno rifinita. E c’è dentro tutto il nostro cuore”.

Chissà se a Momoa l’idea di scrivere a un certo punto piacerà abbastanza da fare un po’ come hanno fatto Matt Damon e il suo migliore amico?

Leggi anche –> Star Wars Jedi Fallen Order, sorpresa per l’uscita per console next-gen?

Leggi anche –> Chivalry 2 videorecensione: è bello tornare a pugnare!

LINK UTILI

Aquaman 2, il titolo trasforma il regista in un trend su Twitter
Aquaman 2, il titolo trasforma il regista in un trend su Twitter (foto: youtube)