Bethesda annuncia una chiusura dopo tanti anni, è ufficiale

Bethesda sta dando una rassettata importante al suo modo di stare con i giocatori a quanto pare e annuncia sul suo blog ufficiale una chiusura che però sa di evoluzione più che di sconfitta. E, a voler essere dietrologi, ha anche una tempistica così comoda con l’uscita di una console in particolare.

Perchè mentre GOG su Twitter sottolinea qualcosa che sapevamo già e cioè che Steam Deck non supporta il suo launcher, Bethesda ha risolto il problema alla radice: Bethesda.net chiude e si va tutti a vivere su Steam.

Bethesda annuncia una chiusura dopo tanti anni, l'annuncio
Bethesda annuncia una chiusura dopo tanti anni, l’annuncio (foto: Bethesda)

Una scelta che riduce sicuramente le spese di manutenzione di un servizio che aveva senso qualche anno fa ma che ora decisamente non serve più. E del resto, Bethesda fa videogiochi, meglio concentrarsi su quelli e lasciare ad altri l’onere di gestirli. Il passaggio, a leggere il lungo post sul blog ufficiale del publisher, sarà abbastanza rapido e si spera senza scossoni anche se si legge che ci potrebbe essere da lavorare per portare tutti i salvataggi dentro Steam.

Bethesda.net migra dentro Steam, pronti per Deck?

Quest’anno saluteremo il Bethesda.net Launcher“, così si apre il post sul blog di Bethesda che poi spiega nel dettaglio cosa accadrà al vostro account e ai vostri giochi. La prima tappa del trasferimento sarà aprile quando inizierà il processo di migrazione degli account verso Steam di quelli che giocano usando il Launcher. Ma c’è una premessa importante da fare. Benchè il Launcher chiuderà l’account bethesda.net sarà comunque necessario per alcune attività.

Leggi anche -> Final Fantasy 16, brutte notizie per chi lo aspetta

I giochi saranno giocabili attraverso il Launcher fino a maggio ma il publisher sottolinea che sarebbe meglio non aspettare l’ultimo momento e iniziare la migrazione su Steam il prima possibile. Tutti i titoli che possedete attraverso il Launcher saranno disponibili su Steam così come i salvataggi anche se per questo aspetto c’è da tenere presente che alcuni salvataggi potrebbero essere da spostare manualmente (al momento tra l’altro c’è almeno un gioco che non potrà essere trasferito neanche manualmente: Wolfenstein: Youngblood). E la eventuale moneta virtuale? Anche quella si trasformerà e finirà sul vostro Wallet Steam.

Leggi anche -> Assassin’s Creed Valhalla gratis, l’annuncio di Ubisoft

Si tratta di un passaggio che sembra perfetto per il lancio ufficiale di Steam Deck: anzichè cercare una compatibilità con il Launcher, Bethesda ha semplicemente fuso il suo Launcher con Steam.