Bethesda rivela, in Starfield non volerete nello spazio: “È inutile”

Bethesda ha scelto di adottare una specifica strategia per Starfield. Volare nello spazio, secondo quanto riportato dall’azienda, non serve

Nel corso di un’intervista, dove si è parlato anche di Starfield, il creative director di Bethesda Game Studios ha parlato a lungo di quello che è la sua filosofia incentrata sull’accontentare sempre il giocatore. Un qualcosa che, in più di un’occasione, ha portato il team a migliorare le varie funzioni. Così che, il gioco, potesse essere molto vicino alla perfezione più totale.

Bethesda rivela Starfield inutile volare nello spazio
Bethesda rivela Starfield inutile volare nello spazio (fonte Bethesda)

Todd Howard ha fatto sapere che, anche se questa filosofia è stata molto importante per realizzare alcuni elementi tra cui i cento sistemi solari, c’è dell’altro. Infatti sembra che, il team, non abbia voluto visualizzare alcune idee che sono considerate molto importanti proprio per l’esperienza ludica. Importanti aggiornamenti sono arrivati per il titolo proprio questo mese.

Bethesda ha deciso di apportare grandi cambiamenti per Starfield

Guardatevi questo gameplay di Starfield. Un esempio di questo duro lavoro è stato dato dallo stesso Howard, nel momento in cui ha rivelato che le persone avevano portato avanti una richiesta ben precisa “potete far volare la nave direttamente sul pianeta?”. Una risposta negativa in quanto, fin dall’inizio, hanno deciso che la superficie e lo spazio sono due realtà ben diverse e distinte tra di loro. A seguito del reveal di Starfield un gran numero di utenti ha affermato che, il videogioco di Bethesda e quello di No man’s Sky si somiglino molto. Infatti, un elemento fondamentale che abbiamo visto proprio all’interno di No man’s Sky, è proprio l’assenza di atterraggi continui sui vari pianeti.

Bethesda rivela Starfield inutile volare nello spazio
Bethesda rivela Starfield inutile volare nello spazio (fonte Bethesda)

Nonostante ciò all’interno di Starfield le cose sono diverse in quanto, se si inseriva una funzione del genere, la qualità del gioco poteva essere penalizzata “Se ci si dedica troppo all’ingegnerizzazione di fasi intermedie come questa, si spende molto tempo per qualcosa che in realtà non è così importante per il giocatore”. Con l’intenzione di rendere, l’esperienza di gioco, quanto più fantastica possibile.

Rendere la superficie di un pianeta e le avventure nello spazio sempre più grandiose per i giocatori. Ma, oltre ad essere bellissime da vedere, conclude, devono essere anche uniche e magnifiche da giocare. Sicuramente, la curiosità, non fa che aumentare di giorno in giorno.