Compra Playstation 5, la moglie gliela fa restituire: “Non è un purificatore!”

Compra Playstation 5 ma la moglie gliela fa restituire quando scopre che non è affatto un purificatore d’aria come le aveva detto.

Il lancio della next-gen videoludica è a dir poco strano. Parliamo infatti di un lancio in un momento storico particolarmente strano e complicato, con tantissimi impedimenti. Su tutti ovviamente il Covid-19 e l’inevitabile crisi che ne è conseguita, con tante persone che non possono spendere e problemi alla logistica e nei centri di costruzione dell’hardware e sviluppo del software. Per questo riuscire ad accaparrarsi una console è un qualcosa di veramente molto molto difficile. Ed ecco perché la storia di un uomo di Taiwan sta facendo il giro del web. Purtroppo per lui, infatti, ha posseduto una Playstation 5, ma soltanto per poche ore. 

POTREBBE ANCHE INTERESSATI >>> Deathloop per PS5 arriva su Amazon, aperti i preorder

Compra Playstation 5, la moglie gliela fa restituire: “Non è un purificatore!”

La storia sta facendo il giro del web e ha colpito veramente tutti. Il protagonista è un uomo, spostato, che vive a Taiwan. Il giorno dopo il lancio ufficiale di Playstation 5 nel Pase, l’uomo è andato in un centro commerciale lì vicino a rivendere la console. Dopo averla comprata online. Quando ha dovuto spiegare il motivo al commesso, ha affermato di aver provato a farla passare per un purificatore dell’aria, ma la moglie non ci è cascata e lo ha costretto a restituire la console. Sono rimasto in silenzio vedendo i suoi occhi, potevo sentire il suo dolore”, ha scritto il commesso in questione, raccontando la storia sui social network. Una storia che è veramente molto triste.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> PS5, le novità per Metal Gear Solid Remake e Silent Hills