Cyberpunk 2077, CDPR pessimista sulle vendite future

Cyberpunk 2077 continua ad essere oggetto dei report finanziari di CDPR e continua anche ad essere un tasto dolente per il developer polacco.

Cyberpunk 2077, CDPR pessimista sulle vendite future
Cyberpunk 2077, CDPR pessimista sulle vendite future (foto: CDPR)

Nell’ultimo incontro con gli investitori si è parlato, tra le altre cose, di una possibile uscita nextgen che, però, potrebbe non dare agli investitori quel ritorno economico che ci si potrebbe aspettare. La storia di Cyberpunk 2077 ha insegnato a CD Projekt Red e a tutti che davvero più è alta la salita più è rovinosa la caduta.

Il team di sviluppo comunque crede ancora nel suo titolo di fantascienza tanto che, per esempio, Pawel Sasko lead Quest Designer, sta lavorando sulle missioni finora inserite nel videogioco e ha chiesto, tramite Twitter, consiglio e impressioni ai fan.

Cyberpunk 2077 andrà bene ma non adesso

Cyberpunk 2077, CDPR pessimista sulle vendite future
Cyberpunk 2077, CDPR pessimista sulle vendite future (foto: CDPR)

Entro la fine di quest’anno CDPR dovrebbe uscire con l’upgrade gratuito per console nextgen di Cyberpunk 2077. Qualcuno vocifera addirittura che si scavallerà al 2022 ma non c’è niente di ufficiale. E mentre siamo qui a riflettere sul fatto se veramente anche questa versione sarebbe meglio se si prendesse un po’ di tempo in più e uscisse l’anno prossimo, ci sono le parole del CEO di CD Projekt Red Adam Kicinski che ha dichiarato di essere fiducioso sul miglioramento della percezione da parte dei giocatori ma allo stesso tempo che non ci sarà un boom improvviso di vendite: “Credo profondamente che la percezione del gioco possa migliorare significativamente in futuro” ma con una graduale ricostruzione delle vendite senza “ Wow Effect”.

Stando per esempio ai grafici messi insieme da Bloomberg si nota come la società, seppur con un leggero andamento altalenante, aveva visto il proprio valore crescere e toccare il picco più o meno a metà 2020 per poi discendere e risalire nuovamente all’altezza dell’uscita di Cyberpunk 2077 che ha segnato invece il declino della percezione degli investitori. Percezione che ha toccato il fondo poco prima della fine del del 2020 e che ora si attesta sui livelli pre 2019.

Leggi anche -> Xbox Game Pass, taglio dei prezzi in arrivo: le cifre

Leggi anche -> Xbox ha regalato PS5 ad un giocatore: il motivo è incredibile

La lezione di Cyberpunk 2077 deve essere stata estremamente dura da mandare giù e difficile ma nelle parole di Kicinski si legge il risultato di questo bagno nelle gelide acque dell’umiltà. E forse è proprio l’umiltà che sta segnando il comportamento dello studio di sviluppo. Il Lead Quest Designer Pawel Sasko, infatti, ha dichiarato con un tweet di aver bisogno del feedback dei giocatori di Cyberpunk per sapere da loro le missioni che più hanno apprezzato e che gli sono rimaste più impresse. Probabilmente le informazioni serviranno ad una revisione della trama delle possibili future espansioni.