Da settembre potrebbe esserci un unico canone per i diritti Tv del calcio

Probabilmente giunge al termine la fase del doppio abbonamento Sky-Dazn. A settembre il piano prevede un unico canone per i diritti Tv 

Diritti TV calcio
Diritti TV calcio, l’idea di un unico canone da settembre (screenshot YouTube)

Il doppio abbonamento Sky-Dazn potrebbe terminare a settembre, quando gli utenti possono assistere ad ogni partita di campionato pagando solo il canone di Dazn per i diritti Tv. Online si ha la possibilità di utilizzare ogni contenuto con una spesa che parte da €10. Tale proposta al pubblico rende possibile visionare 3 partite di Serie A, la Liga spagnola, la Ligue 1, la Serie B ed altri sport.

Inoltre, a partire dalla prossima stagione, è possibile assistere a 10 partite della Serie A. Ma di quale prezzo si parla? Diverse sono le fonti che parlano di una quota maggiorata vicina ai €30 al mese. Si tratta di un’offerta simile a quella di NowTv. Fino ad oggi, non risulta essere possibile acquistare un solo match su Dazn. Tuttavia nulla vieta la possibilità che la piattaforma possa aprire un servizio fatto di micropagamenti.

Leggi anche -> American Gods cancellata da Starz: il finale ci sarà comunque?

Un unico abbonamento invece di Sky-Dazn per i diritti TV del calcio?

Diritti TV calcio
Diritti TV calcio, l’idea di un unico canone da settembre (screenshot YouTube)

Sembra che la stessa Tim abbia garantito i contenuti del servizio streaming di Dazn per i prossimi 3 anni. Questi vengono aggiunti al pacchetto di tutti gli abbonati TimVision. L’ad di Dazn, Veronica Diquattro, ha affermato che l’esperienza del calcio in tv viene resa più ricca ed interattiva. Questo grazie all’integrazione di contenuti originali e di nuove funzionalità. Ha concluso dicendo che il prezzo riflette la loro filosofia, quindi più accessibile rispetto a quello attuale. Sicuramente tutta la Serie A ad un costo inferiore rispetto ad ora.

L’abbonamento però non comprende anche la Champions League, che non è visibile sulla piattaforma streaming. Il motivo risiede nel fatto che, per il prossimo triennio, i diritti sono posseduti da Sky, Mediaset e Amazon. In particolar modo, Sky possiede quelli relativi a 121 partite a stagione. Queste possono essere disponibili anche su NowTv nel momento in cui si sottoscrive un abbonamento che potrebbe costare 12,99€ al mese. Mediaset invece trasmette 121 sfide di Champions, di cui 17 gratuite ed in chiaro mentre le altre 104 a pagamento in streaming. Queste potrebbero far parte di un abbonamento da 7,99€ al mese della piattaforma streaming Infinity.

Leggi anche -> Un nuovo survival dai creatori di PUBG Mobile – VIDEO

Sky e Mediaset non hanno a disposizione 16 partite acquistate in esclusiva da Amazon. La compagnia di Jeff Bezos può trasmettere la migliore partita del mercoledì insieme alla Supercoppa europea. Secondo la sua dichiarazione il servizio è compreso nell’abbonamento Prime Video da 4,99€ mensili o 36€ annuali. Su Dazn la Serie A ha un costo di 30€ al mese o 360€ all’anno. Invece alcune partite della Champions League, Serie A e Europa League su Sky hanno un costo di 13€ al mese o 156€ annuali. Una parte della Champions League su Mediaset tramite Infinity ha un costo di 7.99€ al mese oppure 69€ all’anno. Infine una parte della Champions League su Amazon Prime Video ha un costo di 3.99€ al mese.

LINK UTILI

Ps5 con lettore
Ps5 con lettore (screenshot YouTube)