Famoso calciatore rivela: “Campioni grazie ad un videogioco, ci passavamo ore!”

Un calciatore che ha dominato il rettangolo verde per anni rivela che dietro ai successi della squadra c’è anche un famoso videogioco.

Una volta parlare di videogiochi era quasi un taboo. Da una parte, infatti, la comunità accusava il gaming praticamente di ogni male, dalla violenza domestica agli attentati nelle scuole, stigmatizzando i giocatori come delle persone pericolose e da aiutare. Dall’altra il gaming era visto come un’attività da sfigati, da nerd che non escono di casa e non vogliono interagire con nessuno, chiusi in se stesso e incapaci di percepire “il mondo”. Fortunatamente le cose sono cambiate e, anche in seguito alla pandemia di Covid-19, in tantissimi si sono avvicinati al mondo dei videogiochi. Di fatto sdoganando alcuni taboo.

Famoso calciatore rivela: "Campioni grazie ad un videogioco, ci passavamo ore!"
Famoso calciatore rivela: “Campioni grazie ad un videogioco, ci passavamo ore!”

E solo in questo periodo storico una star del calcio poteva rivelare come il suo team, per anni tra i migliori del mondo, con parecchi trofei in bacheca, ha raggiunto dei risultati speciali anche grazie ad un videogioco. Dovendo fare squadra, interagire costantemente, coordinarsi per colpire il nemico e gestire la pressione della sconfitta e la gioia della vittoria, pare proprio che il team si sia cementato ulteriormente. Mettendo poi in campo quell’affiatamento che era stato affinato con delle lunghissime sessioni di gaming.

Rio Ferdinand parla dei videogiochi

L’intervista è avvenuta durante The Cycling GK, un programma di The Fozcast Podcast, condotto dall’ex portiere della Premier League Benjamin Foster. Nell’ultima puntata andata in onda, nello studio è stato ospitato il famosissimo Rio Ferdinand, tra i difensori più forti della storia della Premier League e del calcio inglese. L’ex stella del Manchester United ha rivelato come dietro ai successi ottenuti dalla squadra ci sia anche un famoso videogioco per Playstation.

Socom Fireteam Bravo per PSP
Socom Fireteam Bravo per PSP

Parte delle nostre vittorie e della nostra cultura di squadra sono nate da quel gioco“, ha affermato il difensore. Il gioco in questione è SOCOM Fireteam Bravo 1 o 2, dato che i due calciatori parlano di lunghe sessioni di gaming in autobus o in aereo con le proprie PSP. Non facevamo altro nelle trasferte, e se dovevamo viaggiare per un’ora eravamo delusi, perché non è abbastanza per giocare bene 5v5 o 6v6“, sostiene Ferdinand. Viene anche nominato Cristiano Ronaldo: “Se vedi una volta fece un gol ed esultammo insieme alzando le braccia come avessimo una PSP in mano“, rivela il centrale inglese. Anche il fuoriclasse portoghese quindi, sporadicamente, deve aver in qualche modo partecipato a questi tornei di SOCOM. Poco fa sono emersi nuovi interessanti dettagli su God of War Ragnarok direttamente da Santa Monica, e un videogioco molto simile ad Among Us sta dominando il mercato per smartphone.

 

Impostazioni privacy