Final Fantasy XIV, bannati in quasi 7.000 per “attività proibite”

Sul sito ufficiale di Final Fantasy XIV è apparsa la notizia che sono stati bannati dai server di gioco quasi 7000 giocatori per “attività proibite”. I giocatori avrebbero contravvenuto ai termini di servizio.

Final Fantasy XIV, bannati in quasi 7.000 per "attività proibite"
Final Fantasy XIV, bannati in quasi 7.000 per “attività proibite” (foto: youtube)

5851 giocatori di Final Fantasy XIV sono stati ufficialmente bannati dal gioco per essere stati coinvolti in attività di compravendita con moneta reale. Altri 814 sono stati bannati per aver pubblicizzato queste attività di compravendita con soldi veri.

Leggi anche -> Google Stadia su Xbox Series X|S con un aggiornamento: i dettagli

Final Fantasy XIV, secondo ban per attività illecite

Final Fantasy XIV, bannati in quasi 7.000 per "attività proibite"
Final Fantasy XIV, bannati in quasi 7.000 per “attività proibite” (foto: youtube)

La prima volta era successo nel 2019, quando Square Enix, lo sviluppatore del titolo, aveva annunciato sul sito ufficiale di aver scoperto attività illecite e che infrangevano i termini di utilizzo del gioco stesso. La conseguenza era stata il ban di oltre 10.000 giocatori. Di questi, più di 9.600 erano stati “terminati” per aver preso parte ad attività di compravendita con moneta reale e altre attività proibite, quindi in pratica eliminati dai server, mentre per altri 19 era scattato il ban temporaneo. 3 account erano stati poi sospesi a tempo indeterminato per uso di bot e antri 25 erano stati sospesi temporaneamente per lo stesso motivo. Infine c’erano stati 782 account bannati per sempre per aver fatto pubblicità ad attività di compravendita.

Stavolta, il report sul sito ufficiale del gioco è più breve. I ban hanno avuto luogo tra il 25 febbraio e il 3 marzo scorso con 5.037 account cancellati in modo definitivo dai server per aver partecipato in attività di compravendita o altre attività proibite e altri 814 account terminati per aver fatto pubblicità a tale tipo di attività o per aver solo provato a farla.

Leggi anche -> Ant-Man arriva ufficialmente su Fortnite, l’annuncio Epic Games

L’utilizzo di soldi veri nelle transazioni rientra tra le attività illecite che i termini di contratto, che i giocatori dovrebbero leggere prima di cominciare a giocare, proibiscono. Forse può sembrare eccessivo un ban a tempo indeterminato per chi ha provato, senza riuscirci, a portare a termine una di queste attività ma è anche vero che se si permettesse di “provarci” aspettando di bannare solo “chi ci riesce” la situazione sfuggirebbe di mano molto in fretta e con un gioco online delle dimensioni di FFXIV non è proprio qualcosa che Square Enix può permettersi.

Secondo noi, quindi, giusto far rispettare le regole che ci sono. E per chi non lo sapeva? Ignorantia legis non excusat. E ora, tiriamoci su un po’ con il trailer dell’ultima espansione Endwalker. Lo trovate a fondo pagina.

LINK UTILI