Google Stadia, ci sono nuovi incredibili progetti in cantiere

Per Google Stadia ci sono ottime notizie in fatto di aggiornamenti e supporto. La piattaforma di videogiochi ideata da Google sta finalmente trovando la sua strada.

Abbiamo tutti seguito con un misto di speranza e delusione la parabola iniziale di quella che doveva essere la piattaforma rivale e innovativa nel panorama dei videogiochi e che ha attraversato momenti decisamente bui quando dentro Google si è deciso di eliminare tutta la sezione dello sviluppo dei videogiochi puntando invece solo sullo streaming e sulla diffusione di prodotti di terze parti.

Google Stadia, ci sono nuovi incredibili progetti in cantiere
Google Stadia, ci sono nuovi incredibili progetti in cantiere (foto: youtube)

Ma adesso, sembra proprio che Stadia stia trovando la sua collocazione. Secondo gli indizi che i ragazzi di 9to5Google hanno scovato all’interno dell’ultima versione della app Android pubblicata sul Play Store, ci sono infatti in arrivo importanti aggiornamenti che avvicinano Stadia a Xbox Game Pass.

Google Stadia, le novità nascoste dell’ultimo aggiornamento

Alcune volte le informazioni non sono proprio a portata di mano a meno che non si sappia precisamente dove guardare. Un po’ come quando vi trovate a giocare con quei titoli puzzle gratuiti che si trovano sul Play Store in cui dovete ritrovare gli oggetti nascosti in bella vista in stanze o giardini. I colleghi di 9to5Google hanno esaminato e decompilato la versione 4.13 dell’app Android di Stadia e hanno scoperto alcuni indizi all’interno delle stringhe di codice.

Google Stadia, ci sono nuovi incredibili progetti in cantiere
Google Stadia, ci sono nuovi incredibili progetti in cantiere (foto: youtube)

Indizi che indicano la possibilità dell’arrivo di nuove funzioni. Queste nuove funzioni non sono tutte allo stesso livello di sviluppo e anzi alcune potrebbero anche non arrivare mai. Quelle che sono state sicuramente maneggiate sono quelle feature che Google stessa definisce “Enterprise” e che riguardano, tra le altre cose, i controlli touch. Se vi è mai capitato di giocare con Google Stadia e non avete avuto a disposizione un controller probabilmente vi siete trovati sullo schermo dello smartphone o del tablet con i comandi touch sparpagliati intorno all’interfaccia utente. Il problema fondamentale dei comandi touch è che oltre a dover essere posizionati in maniera da non rendere l’esperienza di gioco un inferno devono essere anche chiari dal punto di vista della funzione che svolgono.

E a quanto pare nella versione Stadia 4.13 adesso i pulsanti mostrano specificatamente che cosa succede toccando una specifica piccola zona dello schermo. Le icone raccolte dai ragazzi di 9to5Google sono tutte orientate agli sparatutto in prima persona, per ora almeno, ma probabilmente ci saranno altri comandi in futuro. La seconda informazione che è possibile ricavare dall’esame dell’app aggiornata è probabilmente una buona notizia per chi fa streaming: c’è infatti di nuovo il ritorno di un piccolo indizio che punta alla possibilità di avere una risoluzione fino a 1440p.

Google Stadia sta quindi lavorando per rendere l’esperienza di gioco dei suoi abbonati sempre più sganciata dalla presenza degli elementi riconoscibili di una console, controller in testa. Del resto, con le capacità attuali di molti smartphone e tablet tra non molto potremmo non avere neanche più bisogno di una console fisica.