Volete Halo: Combat Evolved su Android, provate con questi titoli

Halo: Combat Evolved è stato l’inizio di tutto. Ci ha permesso di apprezzare Master Chief. Ma purtroppo su Android non c’è.

Volete Halo: Combat Evolved su Android, provate con questi titoli
Volete Halo: Combat Evolved su Android, provate con questi titoli (foto: youtube)

Abbiamo quindi deciso di spulciare lo Store di Google in cerca di 5 titoli che vi possano permettere di portarvi in giro un’esperienza simile a Combat Evolved in attesa che, magari, dentro 343 Industries qualcuno si decida a fare un porting.

Alcuni dei titoli che vi proponiamo sono la versione mobile di grandi giochi, ma la maggior parte è composta da titoli che nascono proprio per il mercato mobile ma che non vi faranno rimpiangere la mancanza del joypad. Se avete spazio nella memoria dello smartphone e volete lanciarvi nella mischia prendendo a testate gli alieni ecco i giochi che potete provare.

Halo: Combat Evolved su Android, degni sostituti

Cominciamo con i porting di grandi nomi su Android. Abbiamo deciso, ce ne sono in realtà molti, di limitarci a quelli che vale davvero la pena giocare. Se si parla di ambientazione fantascientifica dovete assolutamente provare Mass Effect: Infiltrator. Si tratta di un gioco strategico di Electronic Arts e che vi mette nei panni non di Shepard ma di un ex operativo della Cerberus. Il titolo si articola in missioni che dovete portare a termine e da una storia tutta sua che rivaleggia con la linea narrativa principale della serie. Riceverete un punteggio in base al vostro combattimento, al tempo e alla salute che riuscirete a mantenere. Se vi piace Mass Effect e vi piace Halo, Infiltrator è il giusto compromesso.

Il secondo titolo migrato dalle console è Doom nella versione uscita nel 2016. Non si tratta di un titolo free-to-play ma vale la pena spendere per portarsi a casa un gioco che sembra solo, ma non è, una versione semplificata del grande classico del terrore. Anche perché continua ad essere oggetto di update e l’esperienza di gioco migliora costantemente. Come Halo è uno sparatutto in prima persona con la possibilità però di giocare anche in multiplayer.

Passando ora a 3 giochi nati per il mobile uno dei nostri preferiti è sicuramente Soul Survivor. Potrebbe non essere il gioco migliore in assoluto ma il fatto che sia stato sviluppato da un ragazzino di 17 anni autodidatta e con solo asset completamente free e che riesca a funzionare e a farci divertire lo rende ai nostri occhi il gioco dell’anno.

Se Halo fosse stato programmato negli Anni ’80 e ’90 probabilmente sarebbe stato qualcosa di simile a Super Laser: The Alien Fighter. Si tratta di un titolo Arcade sparatutto action con visuale dall’alto ambientato in una Terra del futuro piegata dai cambiamenti climatici. In una missione solitaria, il protagonista di Super Laser deve da solo cercare di distruggere l’avamposto alieno perché l’umanità riesca a sopravvivere. Il gioco è assolutamente bilanciato sia dal punto di vista dei comandi sia da quello della gestione dell’intelligenza artificiale con nemici tutt’altro che stupidi.

Leggi anche –> Nazionale Italiana, quattro stelle parlano del rapporto con i videogiochi

Leggi anche –> Guardiani della Galassia, perché non ci sarà una “classica” modalità

L’ultimo gioco che vi proponiamo che si ispira o che ricorda comunque Halo è The Sun: Origin. Questo gioco è sicuramente uno dei migliori titoli FPS per dispositivi mobili. In realtà potremmo definirlo un incrocio tra Halo e Borderlands con la Terra che, a seguito di un’esplosione solare, si è praticamente arrostita lasciando i pochi esseri umani sopravvissuti a farsi la guerra per le risorse che diventano sempre più scarse. È un gioco che mescola abilmente le tematiche dello sparatutto con i titoli survival.

Avete trovato un degno sostituto sul vostro smartphone Android per Halo Combat evolved? Fatecelo sapere