Italiano vende devkit PS5 con pizza, l’asta è folle

Dovremmo riscrivere lo stereotipo dell’italiano pizza e mandolino con pizza e devkit PS5 ora che abbiamo scoperto la storia di un utente eBay di Torino che per vendere meglio il suo devkit ci ha messo su una fetta di pizza Ristorante al tonno.

Italiano vende devkit PS5 con pizza, l'asta è folle
Italiano vende devkit PS5 con pizza, l’asta è folle (foto: eBay)

Mettendo da parte il fatto che la pizza al tonno è una scelta abbastanza divisiva, decisamente siamo di fronte a un sistema di marketing creativo. Perché, nonostante il devkit senza le credenziali rilasciate da Sony risulta assolutamente inutilizzabile, eccoci qua tutti quanti a parlare di questo misterioso venditore di Torino che sulla piattaforma di vendita online va sotto il nome di nobysko.

A quanto pare qualcuno si è portato a casa la pizza e il devkit ma su Twitter, da dove si è sparsa la notizia, c’è chi pensa anche che in realtà l’asta sia stata chiusa da chi l’ha organizzata.

Un devkit PS5 con pizza a base rossa, per favore

Italiano vende devkit PS5 con pizza, l'asta è folle
Italiano vende devkit PS5 con pizza, l’asta è folle (foto: eBay)

L’utente eBay nobysko ha messo in vendita il suo devkit per PS5 più o meno un mese fa. Niente di strano. I devkit sono quelle speciali console con cui gli sviluppatori di videogiochi possono lavorare per creare titoli che girino bene su una specifica console. Ma, e qui forse sta la creatività dell’utente, nello spazio triangolare al centro della console per farsi pubblicità è stata inserita una fetta di pizza rossa al tonno surgelata della nota marca Cameo. Con tanto di carta da forno sotto.

A giudicare dalle evidenti prese d’aria del devkit quella zona della console deve diventare decisamente calda, calda abbastanza dai poter essere usata come tostapizza a quanto pare. Qualcuno l’ha presa sul ridere, ma se dobbiamo dare credito alla scritta apparsa su eBay c’è almeno un utente che ha deciso di comprarsi il devkit con pizza di contorno sborsando poco più di 6mila euro.

Ma il mistero rimane, almeno su Twitter, dove qualcuno fa notare che l’utente nobysko aveva scritto a chiare lettere di non fare offerte perché tanto l’asta sarebbe stata chiusa probabilmente proprio da Cameo per uso improprio di marchio registrato. Più divertente ancora, forse, sono i giocatori che sono diventati improvvisamente fan accaniti della spatola brandizzata PlayStation. Probabilmente con una decalcomania, un adesivo o un buon lavoro fatto con i pennarelli.

Leggi anche -> Nuovo videogioco di Star Wars annunciato, data e trailer – VIDEO

Leggi anche -> Playstation chiude un’esclusiva: gli Hacker hanno vinto

Se un giorno Sony dovessi andare in bancarotta producendo console questa idea del creare scalda pizza telecomandati non è da buttar via.

Impostazioni privacy