Motorola pronta al ThinkPhone: l’intesa con Lenovo mostra i suoi frutti

Non inganni il nome, non c’entra nulla Lenovo. E’ uno smartphone made in Motorola, la prima azienda capace di effettuare una chiamata telefonica senza fili.

Il colosso nato in un sobborgo di Chicago sta sviluppando il suo nuovo smartphone, il ThinkPhone. Appunto. Nulla di ufficiale, ancora, ma grazie ai rendering e alle specifiche principali, ecco un gustoso aperitivo prima del piatto forte.

Motorola - Videogiochi.com 20221217
Motorola – Videogiochi.com

La prima notizia che fuoriesce dai render e rivelati da un’esclusiva di thetechoutlook evidenzia già di per sé un qualcosa di nuovo: se uscirà (a breve) il ThinkPhone, vuol dire che Motorola ha accantonato, chissà se per il momento, il Moto Edge Fusion 40, da capire se come e quando verrà mai rilasciato.

Tripla fotocamera da 50 MP f/1.8 con PDAF omnidirezionale

Il ThinkPhone di Motorola secondo thetechoutlook avrebbe una dimensione di 158,7 x 74,4 x 8,3 mm con un display piatto POLED da 6,6 pollici e una fotocamera con notch a goccia sul display frontale da 32MP dotato di autofocus. Dovrebbe, condizionale d’obbligo, avere un telaio in metallo di alluminio, per un peso che si aggira sotto i duecento grammi. Sul retro, corpo in fibra aramidica con scritta ThinkPhone nella parte inferiore. Nell’angolo in alto a destra, invece, una configurazione a tripla fotocamera con sensore di profondità da 50 MP + 13 MP + 2 MP e una torcia.

Think Phone - Videogiochi.com 20221217
Think Phone – Videogiochi.com

Secondo i render, il ThinkPhone di Motorola sarà rilasciato con la più recente tecnologia wireless di ricarica rapida, dotato di condivisione rapida di file, controllo di laptop e multitasking su di essi, con condivisione dello schermo ed esecuzione di altre attività sui laptop. Le ulteriori immagini sembrerebbero rivelare che lo smartphone in questione dovrebbe godere della certificazione IP68, ergo resistente a polvere e acqua. Potrebbe anche essere visto con una ricarica TurboPower di tipo C da 68 W. Supporterà la rete 5G e avrà il controllo vocale dell’assistente Google con alcuni gesti interessanti: vedi acquisizione rapida, torcia veloce, screenshot con tre dita, leggasi solleva per sbloccare, capovolgi per non disturbare, ma anche solleva per silenziare e scorri per dividere.

Capitolo sensori: quello di impronte digitali in-display sarà disponibile insieme a prossimità, luce ambientale, accelerometro, giroscopio, sensore Sar e barometro. Dulcis in fundo il comparto fotografico. Fotocamera frontale a 32MP f/2.5 con AF, quella posteriore è tripla: 50 MP f/1.8 con PDAF omnidirezionale, OIS con annesso obiettivo ultragrandangolare da 13 MP 120° f/2.4 + sensore di profondità. Ancora non si conosco i prezzi, in tal senso se ne dovrebbe sapere di più al CES 2023 di Las Vegas o al Mobile World Congress.