Musk rassegna le dimissioni, non sarà più il CEO di Twitter, cosa succederà ora al social?

Una storia nata male, continuata in un’aula di tribunale dopo il dietrofront, terminata in un amen. E’ stata una piccola parentesi quella di Elon Musk alla guida di Twitter, un social in difficoltà. Enorme difficoltà.

Mi dimetterò da amministratore delegato non appena troverò qualcuno abbastanza sciocco da accettare il lavoro! Dopodiché, gestirò solo i team software e server“. Nel più classico stile Musk, il tweet è diventato virale a stretto giro di posta. A prescindere se sarà soltanto l’ennesima trovata di un imprenditore che in quanto a comunicatore non è secondo a nessuno, bisogna credere o meno alle sue parole cinguettate? Potrebbe essere un colpo di pancia, a pochi giorni da quale referendum di Elon Musk stesso, che aveva chiesto agli utenti se avrebbe dovuto lasciare il suo incarico di CEO.

Twitter - Videogiochi.com 20221221
Twitter – Videogiochi.com

A quanto pare l’imprenditore sudafricano con cittadinanza canadese, naturalizzato statunitense, ha ascoltato la vox populi: ben il 57,5% degli utenti che hanno risposto al super sondaggio (virale chiaramente) era concorde sulle sul dimissioni, contro i no, al 42,5%.  Questa è la prima volta che Musk ha accennato a lasciare il ruolo di capo della piattaforma di social media, dal momento che gli utenti di Twitter hanno votato in modo decisivo in un sondaggio per le sue dimissioni, che il miliardario ha lanciato domenica sera. Ma i dubbi sull’ennesimo colpo di teatro dell’ex Paperon de’ Paperoni, scalzato dalla leadership dell’uomo più ricco del mondo, da Bernard Arnault di recente, rimangono.

Colpo di teatro, oppure è tutto vero?

Non è la prima volta, infatti, che Elon Musk dice che non dirigerà Twitter, un social comunque in difficoltà. Enorme difficoltà. Già a novembre il numero uno di Tesla aveva dichiarato, proprio in un’aula di tribunale del Delaware, che avrebbe ridotto il suo tempo su Twitter e alla fine avrebbe trovato qualcuno che lo gestisse al suo posto.

Secondo il The Guardian, invece, è stata Wall Street a invitare a Elon Musk a lasciare Twitter, anche gli investitori di Tesla sembrerebbero abbiano spinto per questa decisione, in quanto il social con l’effigie dell’Uccellino Blu, stava distogliendo il miliardario dal business dei veicoli elettrici.

Elon Musk - Videogiochi.com 20221221
Elon Musk – Videogiochi.com

Prima del tweet di martedì, l’unica risposta ufficiale di Elon Musk al sondaggio era stata quella di twittare che i risultati erano stati distorti da account falsi, a tal punto da affermare di voler “apportare quel cambiamento“. Quel cambiamento, a quanto pare, sarà solo di poltrona. Un Twitter senza Musk può sopravvivere vista la crisi? E ancora: trovata pubblicitaria per catalizzare su di sé l’attenzione, oppure tutto vero? Il tempo sarà galantuomo.