Overwatch, la nuova skin di Mei non piace ai giocatori

Overwatch League, l’account specifico su Twitter relativo agli esport di Overwatch, ha appena postato un video di presentazione della nuova skin di Mei nella quale il personaggio indossa la tenuta tipica dei lottatori di MMA. C’è però un particolare che non è passato inosservato e che sta scatenando più di qualche polemica.

Overwatch, la nuova skin di Mei non piace ai giocatori
Overwatch, la nuova skin di Mei non piace ai giocatori (foto: Blizzard)

Mei, che ha tratti asiatici, nella tenuta da lottatrice di MMA ha i capelli stretti nelle treccine tipiche delle culture africane, le cosiddette crownrow. Mettendo da parte il fatto che nella vita reale i suoi capelli sarebbero comunque troppo corti per fare un lavoro del genere e che, probabilmente, cadrebbero il momento dopo data la tensione che si crea quando i capelli vengono lavorati in questo modo, c’era anche da chiedersi: perché? Perché dare a un personaggio di origine asiatica una acconciatura tipica della cultura dei popoli africani? Come ci si aspettava il tweet dell’account Overwatch League è stato, e anche giustamente, inondato di messaggi che si riferiscono proprio a questa appropriazione culturale.

Quando si progetta un personaggio, o in questo caso gli si deve dare un vestito diverso, le idee possono essere praticamente infinite. Stando a quello che è scritto nel tweet ma soprattutto a quello che è scritto nel post sul sito ufficiale di Overwatch League cui il tweet rimanda, il senso di tutto quello che si vede addosso a Mei, compresi i capelli, è un omaggio alla moda delle arti marziali miste.

Leggi anche –> Mai vista la Superluna rosa? Quest’anno ce ne sono addirittura due

Overwatch, character design e appropriazione culturale

Overwatch, la nuova skin di Mei non piace ai giocatori
Overwatch, la nuova skin di Mei non piace ai giocatori (foto: Blizzard)

E, in effetti, se vi andate a cercare le lottatrici di MMA ne troverete alcune che si sistemano i capelli in questo modo, o in un modo simile, per evitare di trovarsi i capelli davanti alla faccia. Nel caso però del personaggio di Overwatch League più di qualcuno ha gridato all’appropriazione culturale e al pericolo di far passare l’idea che le persone di colore siano aggressive, dando a un personaggio vestito come un lottatore di MMA proprio lo stile di una persona di colore.

E qualcuno, su Twitter sempre, ha fatto anche notare a Blizzard infinite altre opzioni che avrebbero potuto avere per i capelli di Mei diversi dai crownrow. Forse, in realtà, il vero problema è che pur con tutto l’impegno di Blizzard, sembra esserci una mancanza cronica di personaggi di colore e in particolare di personaggi di colore femminili. La prima lottatrice di colore, che deve chiamarsi Sojourn, arriverà infatti soltanto con l’uscita di Overwatch 2 del quale non si conosce ancora neanche la data di uscita.

Leggi anche –> Red Solstice 2 Survivors svela i contenuti di lancio aggiuntivi

Non sappiamo se la Skin dedicata a Mei cambierà in qualche modo, ma è comunque disponibile fino all’11 maggio. Sempre che Blizzard non cambi idea. A fondo pagina intanto trovate il tweet originale con la presentazione della skin.

LINK UTILI

Impostazioni privacy