Sala giochi chiude dopo 28 anni, migliaia in strada commossi – VIDEO

Una storica sala giochi chiude dopo 28 anni di attività. In migliaia sono i fan che si riversano in strada commossi per dare il triste addio

sala giochi
sala giochi chiude dopo 28 anni di attività (fonte kotaku.com)

Sono passati già 30 giorni dall’annuncio della chiusura della sala giochi Sega Ikebukuro Gigo. La data stabilita è quella del 20 settembre appena passato. In questa occasione, diversi sono stati i fan che si sono riuniti per dare l’ultimo saluto a quello che per 28 anni è stato considerato un leggendario centro di gioco. All’ingresso della sala vi era un cartello in cui c’era scritto “Grazie per 28 anni”.

Tutto lo staff aveva addosso una maglietta con le stesse parole mentre, in sottofondo, si udivano le note di “Hotaru no Hikari” (La luce della lucciola). Prendendo le melodie di Auld Lang Syne ma con parole diverse, è questa la canzone che si ascolta all’interno dei negozi giapponesi prima di chiudere definitivamente ogni saracinesca. A seguito del conto alla rovescia è stato il turno del manager della sala giochi che, dall’alto di una scala, ha tenuto il suo discorso iniziando con il raccontare la storia del centro di gioco Sega Ikebukuro Gigo.

Il triste addio dei fan alla sala giochi storica

Per lui era importante far capire ai fan che, il motivo della chiusura, non era dovuto dal Covid-19 ma da circostanze inevitabili. Sembra infatti che, ormai, il contratto di locazione era scaduto anche se il motivo principale sono stati i lavori di ristrutturazione da fare all’interno dell’edificio. Toccanti le parole del direttore della sala giochi. “Se fosse in mio potere, vorrei rimanere aperto per sempre in questo luogo e salutare i volti felici dei nostri meravigliosi clienti. Sfortunatamente, in questo momento, per come è andata a finire, la sala giochi ha chiuso”.

Leggi anche -> CoD Vanguard, versioni PS5 e Xbox Series X a confronto – VIDEO

Leggi anche -> Immagine di Elden Ring finisce online, giocatori impazziscono – FOTO

Era il 1993, l’anno in cui è stata aperta la sala giochi. Un’immensa struttura di ben 9 piani. Ben presto, è diventato uno dei punti di incontro più frequentati di sempre. Con il passare degli anni, la facciata esterna ha subito grandi cambiamenti, dal giallo degli anni 2000 per poi passare al rosso nel 2013. È proprio in quell’anno che il centro di gioco è stato chiamato Sega Ikebukuro Gigo. È possibile affermare che, il 20 settembre, si è detto addio ad uno dei luoghi più famosi ed iconici per gli appassionati di giochi arcade.

Impostazioni privacy