Samsung si concentra sui videogiocatori italiani: numeri in crescita

Gli italiani risultano sempre più interessati ai videogiochi, lo rivela un nuovo Trend Radar di Samsung.

Samsung si concentra sui videogiocatori italiani: numeri in crescita
Samsung si concentra sui videogiocatori italiani: numeri in crescita (foto: JESHOOTS Unsplash)

Lo studio elaborato da Samsung Electronics Italia e GWI, Istituto di ricerche di mercato specializzato in “digital consumer behaviour” getta una nuova luce su come gli italiani e le italiane stiano modificando il proprio rapporto con il Gaming e la percezione che hanno dei videogiochi.

Molto interessante è vedere come stia cambiando, per esempio, il tempo che gli italiani dedicano ai videogiochi e su quale piattaforma preferiscono giocare. Ma il Trend Radar ha anche indagato puntualmente su come piace giocare agli italiani. E i risultati sono sorprendenti.

Samsung, i videogiocatori italiani amano smartphone e solitudine

Samsung si concentra sui videogiocatori italiani: numeri in crescita
Samsung si concentra sui videogiocatori italiani: numeri in crescita (foto Ammar Abu Zaid Unsplash)

Sicuramente parte dei numeri registrati da Trend Radar di Samsung sono dovuti alla pandemia e infatti c’è almeno il 23,7% degli intervistati che dichiara di dedicare adesso al gaming più tempo di quanto non facesse prima dello scoppio della pandemia. In particolare nella fascia d’età che va tra i 16 e i 24 anni. Interessante è poi anche notare quanto spesso gli italiani giocano: circa il 30% dichiara di dedicarsi al gaming due o tre volte a settimana ma c’è anche una buona fetta che gioca tutti i giorni. E lo strumento preferito è lo smartphone o il tablet per oltre il 60% del campione esaminato.

Un segno anche sul genere di giochi che gli italiani preferiscono: giochi semplici, divertenti e con un impegno minore rispetto alle console. Del resto, quando siamo rimasti chiusi in casa ci siamo ritrovati anche a passare molto tempo con il cellulare in mano, scoprendolo come oggetto di intrattenimento attivo e non solo passivo.

Chi non gioca tutti i giorni lo fa principalmente nel fine settimana mentre c’è un 25% circa degli intervistati che preferisce giocare la sera e trasformare quindi il videogioco in un momento di relax dopo una giornata di lavoro. Ma il gaming, secondo il report di Samsung, è qualcosa che gli italiani amano sperimentare perlopiù da soli: oltre il 51% di chi ha partecipato al sondaggio infatti ha dichiarato di preferire quando si gioca da soli. E a preferire di giocare da sole sono soprattutto le donne in un’età compresa tra i 35 e i 44 anni.

Leggi anche -> Premio da 10mila euro per creare Zelda Breath of the Wild multiplayer

Leggi anche -> Xbox Live Gold e Game Pass, ecco i giochi gratis di dicembre 2021

In generale comunque, nonostante i numeri registrati da Trend Radar di Samsung, gli italiani e le italiane hanno le idee piuttosto chiare sul ruolo che il gaming ha nella loro vita: non qualcosa di fondamentale ma un divertimento utile anche per allenare le proprie abilità mentali e di coordinazione.

Impostazioni privacy