Premio da 10mila euro per creare Zelda Breath of the Wild multiplayer

Un premio molto sostanzioso e che farà gola a tanti. In palio ci sono 10mila euro per chi crea Zelda Breath of the Wild multiplayer

Zelda breath of the wild
Zelda breath of the wild, richiesta una versione multiplayer (fonte zelda.com)

Sicuramente stiamo parlando di un premio molto succulento e che non si vede molto spesso online. Si tratta di una somma molto sostanziosa messa in palio e che permette a tutti di potervi prendere parte. Quantomeno a tutti coloro che sanno mettere le mani su Zelda Breath of the Wild per trasformarlo in un multiplayer. Vediamo nello specifico di cosa si tratta per capire che tipo di “concorso” sia.

È incredibile quanto non si finisca mai di parlare di Zelda e dell’incredibile seguito che ha riscosso negli anni. Breath of the Wild è oramai un vero e proprio cult ed appassiona sempre di più gli amanti del genere ma non solo. Difatti sono in tanti gli utenti che si sono avvicinati al titolo senza che abbiano mai avuto un’attrattiva diretta verso Zelda. Questo perché, il gioco in questione, è stato in grado di far nascere un amore incondizionato.

10mila euro in palio per la versione multiplayer di Zelda Breath of the Wild

Una particolare situazione è quella che adesso ruota attorno a Zelda, che arriva addirittura ad avere una richiesta particolare da parte di uno YouTuber. In realtà si tratta di un vero e proprio gruppo di YouTuber, TechRaptor, i quali descrivono in modo dettagliato ciò che richiedono per il potenziale creatore della mod multiplayer del titolo.

Ci sono ben 10 mila euro per chi sarà in grado di poter adempiere a tale richiesta. Il gruppo di YouTuber si mostra  veramente intenzionato ad aver accesso a questa particolare versione multiplayer, in quanto praticamente assente. La mod in quesitone deve girare almeno a 28 fps e non meno. Ma vediamo nello specifico quali sono le richieste da parte del gruppo.

Leggi anche -> Genshin Impact si scusa con i giocatori e offre regalo incredibile

Leggi anche -> Amato videogioco per PS1 torna dopo 22 anni

Primo su tutti il numero di giocatori che può formare la stessa squadra. Si parla di ben 4 utenti contemporaneamente e che possono avere inventari individuali tra di loro. Inoltre si richiede uno specifico server peer-to-peer e, per due settimane, la possibilità di stremare in via esclusiva prima del lancio di suddetta mod.