Colosso del gaming Tencent sotto inchiesta, giochi e app bloccate

Tencent a quanto pare ha un problema. Un grosso problema. Un problema per ha portato alla sospensione di tutte le sue app e dei giochi dagli store.

Colosso del gaming Tencent sotto inchiesta, giochi e app bloccate
Colosso del gaming Tencent sotto inchiesta, giochi e app bloccate (foto: youtube)

Il problema a quanto pare è con il Governo cinese che ha costretto il colosso delle app mobile a sospendere le attività di aggiornamento. Alcune app, questa la motivazione, avrebbero violato le leggi molto stringenti del Paese in materia di gestione e protezione dei dati personali degli utenti.

Da questa parte del mondo potrebbe sembrarci un comportamento eccessivamente lesivo dei diritti delle libere imprese ma in realtà, ripercorrendo le ultime decisioni del Governo cinese, è facile vedere un pattern di continuo e assiduo controllo non solo sulle società ma anche sui singoli.

Se sia giusto o meno bloccare oltre cento app e giochi o aprire un sito internet in cui gli utenti possono fare la spia non possiamo deciderlo noi. Quello che possiamo dire è che dal punto di vista occidentale c’è qualcosa di eccessivo forse.

Tencent in Cina sotto la lente del Governo

Colosso del gaming Tencent sotto inchiesta, giochi e app bloccate
Colosso del gaming Tencent sotto inchiesta, giochi e app bloccate (foto: youtube)

Tencent è rimasta coinvolta in un più ampio schema di controllo portato avanti dal Ministero per l’Industria e l’Information Technology che nel corso dell’ultimo anno sta lentamente e inesorabilmente cercando di riportare anche il caotico mondo online entro i confini di ciò che è giusto per i cittadini della Repubblica Popolare.

Abbiamo già parlato, per esempio, delle norme introdotte perchè i giocatori più giovani non passino notti intere a giocare online, costringendo i developer e i gestori a chiudere i server ai minori da una certa ora in poi. Abbiamo anche visto le norme volte ad eliminare tutti i possibili elementi di gioco d’azzardo.

Negli ultimi tempi abbiamo visto anche l’introduzione del limite di tre ore di gioco per i minori di 18 anni, l’impossibilità di fare livestream per gli utenti sotto i 16 e da ultima la creazione di un sito web apposito in cui, con una mossa già vista in altri aspetti della vita cinese, gli utenti possono segnalare quelle società che non seguono le norme attualmente in vigore.

Leggi anche -> Ecco quanto costa comprare tutte le skin di Halo Infinite

Leggi anche -> Halo Infinite, Xbox sta già sviluppando il sequel: le anticipazioni

Il blocco delle attività di aggiornamento di Tencent riguarda i prodotti sugli Store in Cina ma solleva domande a livello globale.