Videogiocare è sempre meno sicuro, attacchi hacker aumentati del 167%

Purtroppo videogiocare è sempre meno sicuro, i dati raccolti parlano di un aumento esponenziale degli attacchi hacker.

Uno degli istinti più antichi del mondo è quello della sopravvivenza, purtroppo anche ai danni degli altri. E così in tanti, nel corso della storia, si sono approfittati del prossimo, gli hanno fatto del male, lo hanno raggirato e lo hanno utilizzato per un proprio tornaconto. E quando si parla di denaro, non c’è manovra eticamente troppo scorretta o valore che tenga. Ogni volta che qualcuno si diverte, c’è qualcuno che pianifica alle sue spalle per rovinagli la festa. E questo succede ovviamente anche per chi videogioca, perché oggigiorno dove ci sono tanti videogiocatori ci sono tanti soldi, e quindi sempre qualcuno che prova a mettere le mani sul gruzzolo.

Videogiocare è sempre meno sicuro, attacchi hacker aumentati del 167%
Videogiocare è sempre meno sicuro, attacchi hacker aumentati del 167%

In particolare un rapporto ufficiale di Akamai Technologies, che fornisce servizi di cloud, ha esaminato la situazione relativa al settore del gaming, che è tutt’altro che sicuro. A differenza di come ci piace pensare, infatti, ogni giorno ci sono delle criticità enormi alla sicurezza dei giocatori, e contini attacchi da ogni fronte per rubare di tutto. Si passa ovviamente dalle credenziali bancarie per poter spostare denaro ai dati personali per creare documenti falsi, passando per il furto degli account stessi da restituire dietro riscatto.

Numeri preoccupanti per la sicurezza dei giocatori

In particolare nella ricerca, che potete trovare qui, ha esaminato alcune criticità  importanti, dando delle informazioni interessanti sulle zone geografiche, i servizi e le debolezze più sfruttate dagli hacker. Riassumendo:

  • Gli attacchi alle applicazioni web nel settore del gaming sono cresciuti del 167% dal primo trimestre del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2022, colpendo milioni di account in tutto il mondo.
  • Gli Stati Uniti sono il principale obiettivo dei criminali, seguiti da Svizzera, India, Giappone, Regno Unito e altre nazioni in Europa e Asia.

 

Videogiocatore
Videogiocatore
  • Le società che operano nel settore del gaming stanno spostando le loro attività aziendali nel cloud, creando nuove opportunità di attacco per gli hacker.
  • Le microtransazioni, diffuse nel settore del gaming, rappresentano un’enorme occasione per i criminali che possono sfruttare il potere d’acquisto dei giocatori senza attirare l’attenzione su di sé.

Vi suggeriamo per tanto di prestare sempre attenzione ai vostri dati, acquistare solo sugli store ufficiali, utilizzare la verifica a due fattori ogni volta che è possibile e non condividere le vostre informazioni personali o le vostre credenziali con nessuno. E, ovviamente, di installare un antivirus se giocate da PC o smartphone. Intanto vi segnaliamo che Xbox ha cancellato uno dei giochi più famosi del momento, e che c’è un’offerta che non potete perdervi.