Ecco Alchemical INC, Yu-Gi-Oh! diventa steampunk

Se siete amanti dei giochi di carte come Yu-Gi-Oh! il nuovo titolo del team indipendente Looch Labs Alchemical INC fa decisamente per voi.

Alchemical INC infatti sembra un mix promettente di tutte le migliori dinamiche attualmente apprezzate dei videogiocatori. Nella sostanza si tratta di un gioco di carte in cui sono stati inseriti altri elementi che rendono le partite molto più adrenaliniche di quello che ci si potrebbe aspettare.

Ecco Alchemical INC, Yu-Gi-Oh! diventa steampunk
Ecco Alchemical INC, Yu-Gi-Oh! diventa steampunk (foto: Looch Labs)

Si tratta poi dell’opera prima di questo team di sviluppo e sembra già un buon punto di partenza con un giusto equilibrio tra elementi noti, come è appunto la dinamica del gioco di carte, su cui si innesta il roguelike, con alcune decise novità come l’ambientazione e la scelta del tema principale, se così si può dire, delle carte che non evocano nessuna creatura dall’aldilà nè da dimensioni parallele ma ci trasformano in una specie di piccolo chimico.

Alchemical INC, la sopravvivenza nelle carte

Come leggiamo dal comunicato stampa ufficiale di presentazione di Alchemical INC i ragazzi del team indipendente Looch Labs hanno preso una propria strada per attraversare le terre già spesso colonizzate da altri giochi di carte. Ma partendo da una premessa diversa.

Ecco Alchemical INC, Yu-Gi-Oh! diventa steampunk
Ecco Alchemical INC, Yu-Gi-Oh! diventa steampunk (foto: Looch Labs)

Nel gioco vestite infatti i panni di un ragazzino che vive accanto ad una gigantesca fabbrica dalle decise note di fine ‘800. Le carte non sono un passatempo per sfuggire alla realtà ma l’unico modo con cui si possono fare affari e riuscire quindi a comprare da mangiare. La città di New Folk City è abitata nel suo sottobosco da una ricca varietà di truffatori e piccoli delinquenti nonché dagli alchimisti. Per avere nuove carte dovrete affrontare proprio questi personaggi per poter così avere le chiavi della sopravvivenza.

Perché a New Folk City “tutti vogliono essere un Alchimista ma molto pochi possiedono le capacità, la conoscenza e la pazienza per gestire in modo efficace e in sicurezza le proprie macchine e così arrivare alla vittoria”. Le carte infatti sono di tipo elementale ma non del tipo fantasy: anziché i quattro elementi che si ritrovano molto spesso nei giochi di questo tipo, le carte rappresentano elementi chimici reali come per esempio l’acqua e lo zinco. Si tratta quindi di gestire il proprio mazzo per riuscire ad avere la reazione alchemica più potente.

Un gioco che, come i migliori giochi di carte, è più facile da giocare che da spiegare. Finora l’unico aspetto negativo è che non uscirà prima del primo quarto del 2023. Il prossimo 15 marzo partirà anche una campagna su kickstarter in cui sarà disponibile la prima demo giocabile.