L’asteroide 2001 FO32, il più grande del 2021, “sfiora” la Terra

L’oggetto in movimento più grande e più vicino del 2021 ha appena “salutato” il nostro pianeta Terra, attraversando lo spazio del Sistema Solare. L’asteroide “sfiora” la Terra passando a circa 2 milioni di chilometri di distanza.

asteroide
Fonte: “GreenMe”

2001 FO32 è il suo nome e ha appena “salutato” il nostro pianeta dalla distanza di sicurezza di circa 2 milioni di chilometri. Il corpo ha delle dimensioni ragguardevoli, con 1 Km di diametro, e il suo passaggio è stato visibile in Italia attorno alle 5 di mattina del 22 marzo.

Leggi anche –> Troppo rumore dalla PS4? Consigli e suggerimenti per alcune soluzioni

Asteroide in avvicinamento

asteroide
2001 FO32 passa a 2 milioni di chilometri dalla Terra. “È un’occasione per osservarlo e studiarlo”. Fonte: “ilsussidiario”

In termini di dimensioni astronomiche, i 2 milioni di chilometri sono abbastanza vicino da poter dire che 2001 FO32 ha sfiorato la Terra ma, in ogni caso, si tratta di una distanza di sicurezza; infatti è una misura decisamente ampia, all’incirca 5 volte la distanza tra Terra e il suo satellite, la Luna. 

Leggi anche –> Ninja Gaiden torna in tutta la sua gloria con una Master Collection

2001 Fo32 è classificato come potenzialmente pericoloso, come puntualizza l’astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope Project e coordinatore per l’Italia dell’Asteroid Day. Tuttavia, tale dicitura non riguarda in alcun modo il rischio di collisione ma, al contrario, si tratta di una definizione che viene assegnata ad ogni asteroide con diametro di una certa misura e che possiede un’orbita che gli permette di avvicinarsi a distanze relativamente brevi dal nostro pianeta:

 La definizione ‘potenzialmente pericoloso’ di 2001 FO32 non identifica in alcun modo un evento di impatto. È, infatti, assegnata a ogni asteroide che ha un diametro superiore a circa 140 metri e si muove su un’orbita capace di portarlo entro i 7,5 milioni di chilometri da quella terrestre

Sono le parole di Masi, che spiega correttamente le condizioni di tale definizione. Che si tratti di curiosi o di addetti ai lavori, il fatto che un’asteroide simile si sia avvicinato così tanto alla Terra costituisce una vera e propria occasione, dato che le considerevoli dimensioni di questo corpo celeste, insieme alla distanza di transito decisamente ridotta rispetto a un asteroide ordinario rappresentano, infatti, una preziosa opportunità per studiarlo, oppure osservarlo, anche con strumenti del tutto amatoriali.

L’asteroide transiterà nuovamente nelle prossimità della Terra nel 2052, ad approssimativamente 2,8 milioni di chilometri di distanza.

LINK UTILI

ps5
Fonte: “store.playstation.com”