Bambino compra 20mila dollari di potenziamenti mentre gioca

Bambino compra 20mila dollari di potenziamenti mentre gioca (via Pixabay)

Bambino compra 20mila dollari di potenziamenti mentre gioca ai videogames, la mamma scopre cosa è successo soltanto il giorno dopo.

I videogames accomunano milioni di persone. Grandi e piccini, infatti, giocano alla più grande e variegata disparità di giochi. C’è chi ama i giochi di strategia, come Starcraft. Chi predilige i simulativi sportivi come FIFA. C’è chi ama fare gioco di squadra online con gli amici per battere l’avversario, e c’è anche ci gioca tramite smartphone. Bambini, soprattutto. Moltissimi giochi hanno però un problema importante, legato agli acquisti in-game. Parliamo di potenziamenti e di oggetti che certe volte rendono chi li compra più forte, In tal caso si parla di un videogioco pay-to-win, una vera piaga per il mondo videoludico. E poi ci sono i giochi che utilizzano questi acquisti per modifiche estetiche e accessori che non fanno davvero la differenza. Spesso questi acquisti vengono messi su giochi pensati per bambini, che non sempre hanno abbastanza comprensione di quello che stanno facendo e finiscono per creare danni importanti.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Google Down, problema di 45 minuti ha bloccato internet: i dettagli

Bambino compra 20mila dollari di potenziamenti mentre gioca

Ed è proprio quello che è successo in America, a New York. Qui un bambino, che il NY Post si limita a definire “George“, stava giocando ad un famoso gioco per smartphone. Parliamo di Sonic Forces, che permette di acquistare dei potenziamenti che spaziano dal dollaro ai 99 dollari. Ebbene dopo diverse ore di gioco, il piccino aveva svuotato completamente il conto della mamma, con quasi 20mila dollari di acquisti in-game. La madre ha provato a contattare la banca per fermare tutto, ma ormai non c’era nulla da fare.

PORTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> PS5 capovolta, a farlo è il responsabile dei Sony Worldwide Studios