Beyond Good & Evil 2, ancora pessime notizie per il gioco

I fan di Beyond Good & Evil 2 devono stare espiando qualche colpa di una vita precedente o semplicemente dentro Ubisoft qualcuno non ha il coraggio di dire le parole magiche e porre fine alle sofferenze di un titolo che non sembra proprio destinato a uscire.

Nè nei prossimi anni nè mai. Si parla del sequel di BG&E da un decennio, anno più anno meno, ed è diventato una barzelletta sempre meno divertente. Anche perchè, come sottolineano tanti giocatori e fan del primo gioco, ma chi ve lo aveva chiesto un sequel che poi è diventato un prequel in cui la protagonista c’è ma non c’è e forse non fa manco le foto o forse sì?

Beyond Good & Evil 2, ancora pessime notizie per il gioco
Beyond Good & Evil 2, ancora pessime notizie per il gioco (foto: Youtube)

Questa, stando anche alle indiscrezioni riportate dal collega e insider Tom Henderson, è più o meno la situazione del prodotto Ubisoft che assume, lentamente i confronti di una scena di Amici miei…

Beyond Good & Evil, ma se staccassimo la spina?

Le parole di Ancel e di Ubisoft dopo l’abbandono di Ancel suonano come quelle delle hostess mentre l’aereo precipita “va tutto bene”. Ma dietro i sorrisi di circostanza e i trailer faraonici sembra esserci un puzzle da un milione di pezzi di cui qualcuno ha perso l’immagine da ricomporre e si va quindi a tentoni.

Beyond Good & Evil 2, ancora pessime notizie per il gioco
Beyond Good & Evil 2, ancora pessime notizie per il gioco (foto: Youtube)

L’insider ha avuto modo, così racconta dalle colonne di Exputer, di vedere filmati e screenshot di due coinvolti nei famosi playtest esterni cominciati da non molto ma la sua valutazione è che il gioco che gli è stato mostrato sia indietro come rifinitura rispetto anche al trailer del 2018. E ovviamente Twitter si è scatenato diventando la cassa di risonanza della frustrazione di molti che ormai si sentono presi in giro.

Beyond Good & Evil, nonostante non abbia venduto un numero esorbitante di copie, è diventato comunque un titolo cult e tanti sperano di poter tornare anche solo a “fare foto agli animali“. E per dare l’idea di quanto le aspettative di moltissimi fan si siano abbassate c’è chi evoca lo spettro di Duke Nukem Forever, uscito anche lui dopo anni e trasformatosi in una delusione che ancora brucia. Che non ci si speri più tanto lo chiarisce un commento che ci ha fatto molto sorridere ma anche riflettere: “per quando uscirà le persone che volevano giocarlo saranno troppo vecchie per curarsene“.

Siamo a 15 anni di distanza e siamo ancora in alto mare. Non vogliamo essere cinici ma la domanda è lecita: se non lo fanno per i fan perchè accanirsi su un sequel di un gioco di nicchia che metà di chi gioca ora non ha mai neanche visto figuriamoci giocato?