BMW e Android, il connubio che ci farà gestire (con lo smartphone) l’intera auto, chiave compresa

L’intento di BMW é di applicare la tecnologia UWB (Ultra-WideBand) agli smartphone Android compatibili, così da poterli utilizzare come chiavi digitali multi-funzione. Al momento, i dispositivi che la utilizzano sono ancora pochi. Ma l’interessamento dell’azienda tedesca potrebbe motivare Google, Samsung ed altri produttori di smartphones Android a riconsiderare gli obiettivi di sviluppo del sistema operativo Android Automotive. Scopriamo tutti i dettagli.

BMW Android Automotive VideoGiochi.com 10 Novembre 2022
Fonte: BMW Deutschland YouTube Channel – VideoGiochi.com

Arriva da BMW, storica azienda tedesca di autoveicoli e motoveicoli con sede a Monaco di Baviera, lo stimolo che forse serviva a Google, ma anche a Samsung e ad altri gruppi di produzione di dispositivi Android, per far crescere l’ecosistema realativo ad Android Automotive OS.

A differenza di altri protagonisti del settore, come Apple, nell’universo Android la tecnologia UWB che consente agli smartphones di essere utilizzati come chiavi digitali multi-funzione non ha mai decollato. Sono pochi infatti i dispositivi che possono sfruttarla, tendenzialmente i top di gamma, mentre la maggior parte resta ancora priva della possibilità di accogliere funzioni per poter agire come “Digital Key”.

Ma BMW ci crede e, d’altronde, ne ha bisogno: perché la platea di clienti che utilizzano Android, tanto i già acquisiti e fidelizzati quanto i potenziali, é assai vasta. E l’appetibilità di poter rendere l’esperienza di guida ancora più comoda, semplice e tecnologicamente avanzata, affidandosi al proprio smartphone per comunicare al proprio autoveicolo una molteplicità di comandi, é percepita come plus valore. Dunque, almeno secondo l’azienda di Monaco, da soddisfare.

Le necessità di sviluppo della tecnologia Ultra-WideBand per Google & Co.

BMW Android Automotive OS VideoGiochi.com 10 Novembre 2022
Fonte: BMW Deutschland YouTube Channel – VideoGiochi.com

Per poter utilizzare il proprio smartphone Android come una Digital Key Plus per autoveicoli BMW, quindi, é necessario che le caratteristiche relative all’hardware del dispositivo garantiscano totale compatibilità per raggiungere il massimo della sicurezza nelle attività di inter-comunicazione con il mezzo.

E la BMW, dopo aver annunciato la scorsa Estate di voler scommettere sulla tecnologia, ancora agli albori, di Android Automotive, adottandola a partire dal Marzo 2023, ora tiene fede all’impegno e si prepara a far comunicare il sistema operativo del robottino verde dedicato all’infotainment automobilistico con il proprio BMW OS 8.

Da alcuni mesi, inoltre, si prevede una nuova versione del sistema operativo di Google. Nonostante ciò, probabilmente la BMW sceglierà di non offrire servizi ed app di Google, almeno in una prima fase, avendo confermando l’accordo con Aptoide, il negozio online per sistema operativo Android alternativo al Play Store di Google.

Impostazioni privacy