CoD Warzone, Balotelli infuriato: “Aggiustate il ca**o di gioco!”

CoD Warzone ha scatenato la rabbia di Mario Balotelli, calciatore veterano che mentre non tira calci alla sfera si diletta a giocare.

Balotelli e Boateng
Balotelli e Boateng

La passione per i videogames si sta lentamente spargendo ovunque, molte infatti sono le persone che giocano ogni giorno. E finalmente possono parlarne apertamente, senza sentirsi strane oppure ostracizzate dalla società. Sempre più star e VIP, infatti, ammettono candidamente di videogiocare.

Sono tantissimi gli sportivi, specialmente i calciatori, che si dilettano a giocare. Magari proprio con titoli sportivi di simulazione calcistica come FIFA o PES, da quest’anno eFootball. Qualche mese fa è stato anche creato un video in cui alcuni membri della nazionale italiana ammetteva di giocare alla PlayStation il tutto condito con un pizzico di autoironia e onestà.

Un altro giocatore italiano molto famoso che ha ammesso di videogiocare con passione, forse anche troppa, è Mario Balotelli.

Il calciatore italiano pare essere un appassionato di Warzone, il battle royale free-to-play ambientanto nell’universo dell’amata saga dei Call of Duty. L’attaccante sembra avere una grande passione per l’FPS a cui milioni e milioni di persone giocano ogni giorno. E anche lui pare non essere felicissimo della situazione.

Balotelli contro Warzone: “Aggiustate il gioco!”

Storia Balotelli contro Warzone

Warzone negli ultimi giorni è stato aspramente criticato da moltissimi utenti come Pow3r e Dr.Disrispect, che si sono lamentati per l’enorme presenza di cheater nel gioco. Balotelli ha deciso di fare lo stesso. Ha infatti pubblicato una storia sul suo account Instagram ufficiale, lamentandosi della situazione.

Playstation e Activision, potete creare un ca**o di anticheat per questo ca**o di gioco di Call of Duty? Non è possibile nel 2021 giocare con questa ca**o di gente che usano i ca**o di cheat. Spero che tutti gli hacker vengano colpiti con la stessa forza nella vita reale”.

Activision recentemente è molto sotto pressione specialmente per il trattamento che i lavoratori ricevono nella propria azienda, con cause legali che aumentano di giorno in giorno.

Leggi anche —> Nuova esclusiva Xbox non è davvero next-gen: parlano gli sviluppatori

Leggi anche —> Nuova esclusiva Playstation in sviluppo: genere e anticipazion

Riusciranno gli sviluppatori di Warzone ad accontentare la maggioranza assoluta dell’utenza combattendo tutti i cheater e gli hacker che agiscono indisturbati sui server del gioco? Lo scopriremo con il tempo.