Diablo II Resurrected e i dettagli sul ruolo delle mod

Dopo l’annuncio al recente BlizzCon 2021, arrivano dettagli sulle mod per Diablo II Resurrected, versione rimasterizzata del titolo del 2000.

diablo II resurrected mod
Un’immagine promozionale per la nuova versione (fonte: YouTube).

Oltre a mostrare un trailer per Diablo IV interamente dedicato alla classe Tagliagole, il recente BlizzCon 2021 ha anche portato l’annuncio della versione rimasterizzata per Diablo II.  Il titolo, lanciato nel 2000 dopo il successo del suo predecessore, ha ispirato tantissimi altri videogiochi e stabilito la saga come una delle migliori e storiche d’azione RPG.

Come sappiamo, la nuova versione Resurrected includerà anche l’espansione successiva aggiunta dopo il lancio, Lords of Destruction; ai tempi , i nuovi contenuti portarono una serie di  extra, tra cui due nuove classi, oltre che armi in più e un’aggiunta al gameplay. Grazie alle recenti parole di uno dei designer per il titolo, scopriamo ora alcuni dettagli sul ruolo che le mod avranno nel videogioco.

Leggi anche –> Nuovi dettagli sul tono di Final Fantasy XVI da Yoshida

Diablo II Resurrected, i dettagli sul ruolo delle mod da uno degli sviluppatori

diablo II resurrected mod
Un’immagine dal gameplay della nuova versione (fonte: YouTube).

Intervistato da Comicbook, il designer Rob Gallerani di Vicarious Visions ha spiegato come questa nuova versione di Diablo II sarà molto accessibile per il modding, ma che ovviamente verranno prese delle precauzioni; ciò significa, come sottolineato, una maggiore attenzione agli hacker e a qualsiasi operazione che punti ad imbrogliare o disturbare gli altri utenti.

Allo stesso tempo però, verrà incoraggiato il modding; chi non gradisse questo può sempre godere dell’esperienza originale di Diablo II, con la versione “originale” comunque a disposizione di tutti i giocatori. Inoltre, Gallerani ha rivelato come le mod realizzate in precedenza per Diablo II non saranno subito funzionanti per questa nuova versione, ma necessiteranno di un adattamento specifico per il nuovo titolo.

Leggi anche –> Emilia Clarke svela perché ha tagliato i capelli dopo Il Trono di Spade

Il supporto delle mod sarà disponibile, lo ricordiamo, solamente per PC; la nuova versione, ovviamente, sarà comunque disponibile anche per le altre piattaforme come PS4, PS5, Xbox One, Xbox Series X/S e Nintendo Switch. Al momento, non è stata fissata una data d’uscita precisa, ma il periodo del lancio è identificato col prossimo autunno.

LINK UTILI

ps5
La PS5 (fonte: YouTube).