Una donna pensa di aver comprato una PS5: truffata da una coppia

Una donna pensa di aver comprato una Sony PS5, ma purtroppo è truffata da una coppia. In realtà le rubano 500€ ma la console non arriva mai 

Sony PS5
Sony PS5, donna truffata da una coppia (screenshot YouTube)

La donna aveva contattato telefonicamente, tre giorni prima, una società per poter concordare l’acquisto di una PS5 in vendita sul loro sito al prezzo di 500€ più le spese di spedizione. Una volta confermato l’ordine, la vittima ha fornito i propri dati e stabilito le modalità ed i tempi di pagamento per riuscire ad acquistare la piattaforma next-gen di Sony.

La donna pensava di comprare un console, ma purtroppo la vicenda non è andata proprio come sperava. Difatti i 500 euro che ha pagato sono finiti nelle mani di due pugliesi che l’hanno truffata. Una 45enne di Parma, il 4 marzo 2021, si è recata presso la Stazione Carabinieri di Parma Centro per effettuare la denuncia in quanto vittima del raggiro in questione.

Leggi anche -> John Wick questa sera in tv: Keanu Reeves e l’inizio del mito

Una donna truffata che pensa di aver comprato una PS5

Sony PS5
Sony PS5, donna truffata da una coppia (screenshot YouTube)

Dopo la lunga attività di indagini è saltato fuori che la società, che risultava avere sede legale a Como, in realtà era inesistente. Gli autori della truffa sono stati individuati dai carabinieri in maniera abbastanza repentina. Si tratta di una coppia pugliese, 30 anni lui e 41 anni lei, già gravati entrambi da specifici precedenti soggetti di denuncia ora anche per questa truffa. Ma cosa è accaduto nello specifico alla malcapitata?

Leggi anche -> The Witcher 3 su next-gen? CDPR vuole i modder a bordo

Il mattino seguente, dopo aver effettuato un pagamento di 517€ mediante una ricarica su Postepay, ha inviato via WhatsApp la ricevuta di pagamento ed i propri dati personali. Da quel momento non ha più ricevuto alcuna notizia, né del prodotto acquistato né dei fantomatici venditori. La donna ha dunque ritenuto opportuno esporre denuncia. A seguito di ciò, i carabinieri, hanno svolto tutti i dovuti accertamenti per individuare chi fosse l’intestatario della carta prepagata su cui è avvenuto il pagamento. Inoltre hanno controllato anche l’utenza mobile attraverso cui la donna ha contattato la società.

LINK UTILI

Ps5 con lettore
Ps5 con lettore (screenshot YouTube)