EA spiazza tutti: “Non ci saranno caricamenti!”

Electronic Arts e il team di EA Motive continuano a parlare del remake di Dead Space. E di come la tecnologia next gen stia aiutando a portare ai giocatori quello che doveva essere fin dall’inizio il terrore nello spazio prodotto ormai più di 10 anni fa da Visceral Games.

EA spiazza tutti: "Non ci saranno caricamenti!"
EA spiazza tutti: “Non ci saranno caricamenti!” (foto: youtube)

Mentre aspettiamo di vedere qualcosa di più del trailer buio e con i neon instabili, gli sviluppatori incaricati del remake continuano a parlare del lavoro che stanno facendo e di come, rispettando l’eredità del prodotto originale, la tecnologia attuale sta aprendo la strada a una nuova visione.

Una visione che riporterà ai giocatori il Dead Space che doveva essere e lo farà solo su Console Next Gen.

Dead Space, EA Motive sui caricamenti

A parlare di quanto il nuovo Dead Space farà affidamento sulla tecnologia hardware e software delle console next gen, quindi PlayStation 5 e Xbox serie X/S, è il Creative Director Roman Campos Oriola.

Il punto di forza delle nuove console è sicuramente la presenza dei nuovi SSD, i dischi a stato solido, che hanno una velocità di lettura e scrittura di gran lunga superiori. Questa velocità è tale che il team EA Motive si sta permettendo di eliminare del tutto le scene di caricamento quando i giocatori si muovono tra una parte e l’altra della famigerata Ishimura. Non avere schermate di caricamento, spiega Campos Oriola, significa che l’esperienza di gioco diventa “interattiva senza interruzione”.

Ma la nuova tecnologia permetterà anche di dare ai giocatori la Ishimura che sarebbe dovuta esistere fin dall’inizio ma che, per limitazioni tecniche, Visceral non ha potuto creare. Sempre Campos Oriola ha raccontato infatti che EA Motive userà “il level design originale” pensato da quelli di Visceral. Spiega il Creative Director: “LA cosa divertente è che si possono vedere alcune iterazioni fatte prima che il team distribuisse il gioco. Nel primo capitolo, si vedono alcuni corridoi che avrebbero voluto prima fare in un certo modo e che poi si capisce sono stati modificati per limiti tecnici”.

Leggi anche —> Panico su Twitch, forze speciali irrompono in live: “Ma che ca**o!” – VIDEO

Leggi anche  —> Giochi Playstation Plus agosto 2021 annunciati: titoli e data

E nonostante sia un remake e insieme un reboot e un elogio al passato, quello su cui stanno lavorando dentro EA Motive si porterà dietro anche ciò che è successo nei capitoli 2 e 3 del videogioco nonché dei prodotti animati che hanno ampliato ulteriormente l’esperienza horror a bordo della Ishimura.