Far Cry 6 sarà molto diverso dai precedenti in questo aspetto

In Far Cry 6 è stata rivoluzionata almeno una delle dinamiche di gioco principali che ha caratterizzato i capitoli precedenti.

Far Cry 6 sarà molto diverso dai precedenti in questo aspetto
Far Cry 6 sarà molto diverso dai precedenti in questo aspetto (foto: Ubisoft)

E, questa la rassicurazione del World Director Ben Hall, si potrà anche andare in giro senza dover per forza avere in mano un’arma per poter esplorare in maniera pacifica il mondo creato per il sesto capitolo di questa serie inossidabile.

Ci sarà quindi un focus particolare proprio sull’esplorazione e i giocatori avranno modo di decidere un po’ più spesso quando lasciarsi prendere la mano da ciò che vedono senza ritrovarcisi in mezzo forzatamente. E sempre Ben Hall ha voluto anche rassicurare tutti i fan che attendono a Far Cry 6 ma su console last gen che anche loro avranno un’esperienza meravigliosa.

Far Cry 6, riportare il free nel free roaming

Far Cry 6 sarà molto diverso dai precedenti in questo aspetto
Far Cry 6 sarà molto diverso dai precedenti in questo aspetto (foto: Ubisoft)

Finora una delle caratteristiche principali dei titoli di Far Cry era che a un certo punto le cose semplicemente accadevano, un incontro casuale fatto in un determinato momento e in un determinato luogo scatenava necessariamente la storia secondaria legata a quel fatto o a quel luogo.

Di questa dinamica buona parte dei giocatori e delle giocatrici non si è mai lamentato ma sicuramente più di qualcuno avrà pensato se poteva o meno esserci un modo per premere pausa ed evitare, come in un perenne film action, di trovarsi sempre nel posto sbagliato nel momento sbagliato. A quanto pare, dentro Far Cry 6 ci sarà adesso modo di godersi l’ambiente e quello che succede ma senza essere necessariamente l’ombelico del mondo.

Ben Hall, World Director di Far Cry 6, lo spiega bene: “con Far Cry 6, volevamo davvero concentrare il il mondo aperto, dando la sensazione che andassi avanti da solo“, quindi senza che tutti sappiano che arriva Dani Rojas, “Quindi voi, come personaggio, nei panni di Dani Rojas, vi trovate in questo mondo, siete un abitante di Yara, ma non volevamo che il mondo desse l’impressione che tutto ruota intorno a Dani. Era molto importante far sì che ci fossero altre persone ed altre cose che succedevano nel mondo”.

E al fine di garantire ai giocatori e alle giocatrici un’esperienza più o meno coinvolta, per la prima volta troviamo la possibilità di rinfoderare l’arma. In altri videogiochi, e il primo che ci viene in mente da questo punto di vista è The Witcher, se girate arma in mano siete un problema e l’universo intorno a voi reagisce di conseguenza alla minaccia.

In Far Cry finora questa minaccia non era percepibile. Ma le cose sono cambiate almeno in parte: “Potete mettere via l’arma e, a meno che non vi troviate in una zona che è vietata dai militari, potete in realtà andarvene in giro senza essere visti e vedere quello che succede nel mondo e scegliere se volete o meno interagire”.

Leggi anche —> Mass Effect 4, ottime notizie per tutti i videogiocatori

Leggi anche —> Battlefield 2042, dovrete guardare un film per capirlo

In pratica, quando il prossimo 7 ottobre Far Cry 6 uscirà su tutte le piattaforme, avremo di fronte a noi un mondo aperto da poter effettivamente definire tale e da potere esplorare come più ci piace.