Horizon Forbidden West sarà molto più adulto del primo, l’annuncio

Per Aloy la seconda avventura sarà molto più matura e adulta. Horizon Forbidden West tratterà in modo esplicito alcuni temi molto delicati.

Horizon Forbidden West sarà molto più adulto del primo, l'annuncio
Horizon Forbidden West sarà molto più adulto del primo, l’annuncio (foto: Sony)

La rivelazione è avvenuta in modo indiretto in realtà con l’annuncio del rating ESBR dato al gioco prodotto da Guerrilla Games per Sony. Di questo nuovo entusiasmante prodotto conosciamo già diversi aspetti tecnici oltre che dettagli tecnici come la dimensione del gioco (di tutto rispetto ma anche decisamente comprensibile) al momento del lancio. Un lancio che è ormai molto vicino. Il gioco verrà infatti precaricato il prossimo 11 febbraio e lanciato ufficialmente il 18.

Per un mastodonte che sfiora i 100 GB di spazio occupato ( 96.350 GB per l’esattezza e senza contare neanche la patch del day one) doveva esserci anche un rating ESBR. E ora anche questo tassello è andato al suo posto. Indirettamente, il rating ci dice anche qualcosa in più proprio del gioco.

Horizon Forbidden West: linguaggio e temi adulti

Horizon Forbidden West sarà molto più adulto del primo, l'annuncio
Horizon Forbidden West sarà molto più adulto del primo, l’annuncio (foto: Sony)

Dal summary ufficiale fornito da ESBR, il gioco di Guerrilla Games si è preso una “T”, cioè “Teen”: il motivo è la presenza di riferimenti all’alcolismo e alla violenza. Sulla violenza non avevamo dubbi, del resto le meccaniche di gioco principali mettono Aloy contro macchine evolute e una selva di nemici umani e certo non possono essere convinti a parole a non fare del male.

Ma è forse la menzione dell’alcol la parte più interessante: “Il gioco mostra personaggi ubriachi che barcollano e in una zona si sente dire ‘sono ubriaco’; una cutscene mostra Aloy bere birra da un boccale; diversi personaggi sullo sfondo sono mostrati mentre bevono alcol dentro delle taverne. Nel gioco si sente la parola ‘m*rda’“. Alla notizia di Aloy che beve tanti fan ora vorrebbero potersi sedere accanto a lei, e come dare loro torto. Nonostante le polemiche sul suo aspetto infatti Aloy è un personaggio bello, costruito bene e affascinante in un modo in cui forse solo Lara Croft sapeva essere.

Leggi anche -> Halo Infinite, c’è stata una modifica enorme che nessuno ha notato

Leggi anche -> Ecco Project Heaven, XCOM incontra Cyberpunk 2077 – VIDEO

L’aspetto violento come è descritto nella nota ESBR ci dive invece che il lavoro di Guerrilla Games è stato dettagliato anche stavolta con spruzzi di sangue quando i nemici vengono trapassati e pozze che si formano sotto i cadaveri. Di nuovo, una descrizione che non ci sorprende e che anzi conferma come il gioco in arrivo per PS5 e PS4 (che non sappiamo come faranno a gestire questo bestione di file) sia un prodotto frutto di lavoro attento.