iPhone 15, le novità sulla fotocamera sono incredibili, davvero nessuno le immaginava

Per il momento si tratta ancora ancora di anticipazioni da confermare, ma provengono da una fonte particolarmente autorevole: nel 2023 gli iPhone di nuova generazione potrebbero arrivare quasi a raddoppiare il livello di saturazione del segnale per ogni pixel, con prestazioni assai migliori sia in circostanze di sovraesposizione sia di sottoesposizione. Scopriamo le prime ipotesi.

Anticipazioni iPhone 15 Nikkei VideoGiochi.com 30 Novembre 2022
Fonte: www.apple.com – VideoGiochi.com

E’ stata Nikkei Asia a lanciare le anticipazioni, il giornale cartaceo ed online giapponese dello storico gruppo Nikkei Inc. (che, oltre a Nikkei, possiede anche il Financial Times). Dunque, pur trattandosi ancora di ipotesi tutte da confermare, senza dubbio la fonte é particolarmente autorevole e potrebbe perciò trattarsi di qualcosa di più di dubbie indiscrezioni.

L’ipotesi é questa: la nuova generazione di iPhone 15 prevista per il 2023 potrebbe utilizzare nuovi sensori fotografici Sony che, secondo il rapporto di Nikkei, arriverebbero a quasi raddoppiare “il livello di saturazione del segnale in ciascun pixel rispetto ai sensori convenzionali”.

Il che, continua il rapporto, consentirebbe ai nuovi melafonini di “catturare più luce e ridurre la sovraesposizione o la sottoesposizione in determinate impostazioni”: ad esempio, riconoscendo il volto di una persona anche quando il soggetto si trova in controluce e dunque mostrandolo nell’immagine con estrema chiarezza e nitidezza.

Le caratteristiche tecniche dei sensori fotografici anticipate da Nikkei Asia

iPhone 15 Nikkei VideoGiochi.com 30 Novembre 2022
Fonte: www.apple.com – VideoGiochi.com

Secondo Nikkei Asia, i nuovi sensori fotografici Sony per gli smartphone della Apple organizzerebbero fotodiodi e transistors su più strati differenti: in questo modo, su ogni strato potrebbe venire inserito un numero maggiore di fotodiodi rispetto ai sensori attuali, grantendo quindi maggiori prestazioni ed una qualità d’immagine significativamente migliorata.

In quanto ai modelli che potrebbero beneficiare delle novità apportate sul corpo fotografico, l’intera line-up potrebbe esserne equipaggiata, anche se é assai probabile che i modelli Pro e Pro Max sarebbero quelli maggiormente interessati a questo tipo di “upgrade”.

I quali, inoltre, potrebbero montare anche il primo obiettivo periscopico: e se tutto ciò verrà confermato, si tratterà quindi di un salto in avanti davvero importante per i melafonini in termini di implementazioni in ambito fotografico, che renderebbero il dispositivo un “cameraphone” assai competitivo nel settore. E non solo Max: si parla già di una nuova definizione, ovvero di iPhone Ultra. Per il quale anche l’estetica verrebbe ripensata con novità significative. Ma é ancora presto: e ci fermiamo prima di lanciarci in anticipazioni che potrebbero risultare più che altro desideri (o fantasie).