Konami annuncia enorme patch per aggiustare il gioco

Konami si è resa conto di aver combinato un disastro e su Twitter annuncia in fretta e furia un grande update per risolvere la questione.

Konami annuncia enorme patch per aggiustare il gioco
Konami annuncia enorme patch per aggiustare il gioco (foto: youtube)

La prima domanda che ci chiediamo tutti è: possibile che nessuno si sia accorto che eFootball avesse tutti i glitch e i problemi che stanno sperimentando i giocatori? E la seconda, di rimbalzo: dentro Konami dormono o pensano che avendo trasformato PES in un free-to-play possono passarla liscia?

Ormai ci stiamo lentamente abituando al fatto che i giochi quando escono non siano pronti per uscire. Sembra un controsenso ma a quanto pare questa è la situazione generale: uscire con un gioco che funziona più o meno e poi annunciare la patch. Chi ha provato a utilizzare questo sistema si sta ancora leccando le ferite però e qualcuno di CDPR dovrebbe chiamare Konami per fargli sapere che certe cose davvero non si fanno. Fatto sta che su Twitter è arrivato dal publisher l’informazione che tutto verrà risolto entro la fine di ottobre.

Konami, da 100 a 0 in 48 ore

Konami annuncia enorme patch per aggiustare il gioco
Konami annuncia enorme patch per aggiustare il gioco (foto: Twitter)

Se c’è un premio per il videogame che più rapidamente è finito in cima alla lista dei giochi più odiati di Steam datelo a eFootball di Konami. Uscito il 29 settembre scorso in neanche 48 ore Twitter si è popolato di Meme e screenshot e in generale di commenti riguardanti la qualità orrenda delle animazioni. Il popolo di quelli che attendevano il nuovo capitolo di PES e si è ritrovato con un prodotto che non sembra neanche pronto per il pre-alpha.

Tanto è vero che il primo ottobre sull’account Twitter di Konami è stato pubblicato un aggiornamento in cui il publisher riconosce i problemi presenti nel gioco. Problemi che i giocatori hanno riportato più e più volte. E probabilmente il commento più ricorrente nasconde un misto di delusione e rabbia. In più molti hanno pubblicato screenshot del pubblico con una qualità di render che ricorda i fasti del primo Tomb Raider. Peccato che il videogioco sia uscito nel 2021. E la qualità della versione su console è talmente tanto basta che molti temono di stare giocando semplicemente ad un porting di un gioco mobile.

Leggi anche -> Buono da 40 euro preordinando due esclusive Playstation: l’offerta Amazon

Leggi anche -> Ecco i 5 videogiochi che hanno fatto infuriare tutti: classifica

Come dicevamo prima, c’è anche qualcuno che ha ritirato fuori quello che CD Projekt Red pubblicò sempre su Twitter riguardo il riconoscere che Cyberpunk 2077 aveva dei problemi, problemi che sarebbero stati risolti in breve tempo. E che non sono ancora stati risolti. In alcuni video c’è, in effetti, molto più di qualche problema nella qualità grafica ma proprio nella gestione della fisica del gioco. Ci è capitato per esempio un video in cui un giocatore del Real Madrid non viene spinto a terra ma vola via in pratica come un palloncino mentre in un altro match il portiere sembra immediatamente trasformarsi in quei pupazzi ad aria che si vedono molto spesso nei film americani fuori dai rivenditori di auto.

Adesso staremo a vedere se la patch promessa a fine ottobre risolverà effettivamente i problemi.

Impostazioni privacy